giovedì , 25 Febbraio 2021
Palazzo Leoni Montanari, il cortile - Foto: Sailko (CC 3.0)
Palazzo Leoni Montanari, il cortile - Foto: Sailko (CC 3.0)

L’innovazione come chiave per agganciare la ripresa

Innovazione come chiave per agganciare la ripresa e potenziare lo sviluppo delle piccole e medie imprese. Sarà questo il tema di un incontro, giovedì 8 ottobre a Vicenza, organizzato da Confindustria e dalla Cassa di Risparmio del Veneto. Imprenditori, mondo del credito e delle istituzioni si confronteranno dunque su un tema che poggia su un concetto consolidato e accettato da tutti, eppure spesso risulta ancora difficile applicarlo nel lavoro quotidiano delle aziende del territorio.

Di qui l’idea di dare dare delle risposte e portare casi concreti con questo convegno che si terrà, a partire dalle 16, presso la sede vicentina dell’istituto di credito, alle Gallerie d’Italia, a Palazzo Leoni Montanari, in Contra’ Santa Corona 25.  Si tratta della seconda tappa del roadshow nazionale “Puntiamo sulle imprese. Per una ripresa oltre le aspettative”

Ad aprire i lavori sarà Domenico Di Fonso, vicepresidente di Confindustria Vicenza delegato alla Piccola Impresa. Seguirà una tavola rotonda incentrata sul potenziale di sviluppo delle piccole e medie imprese innovative, che vedrà protagonisti Alberto Baban, presidente della Piccola industria di Confindustria, Stefano Barrese responsabile area sales e marketing di Intesa Sanpaolo, Stefano Firpo, direttore generale per la politica industriale, la competitività e le PMI del Ministero dello Sviluppo Economico e Fabrizio Pagani capo della Segreteria tecnica del Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Sulle opportunità e sui vantaggi di cui possono godere le piccole e medie imprese innovative, relazioneranno poi quattro imprenditori veneti: Paolo Franceschetti, amministratore delegato di Solwa, Paolo Girelli, presidente di Ilsa, Diego Lorenzon, presidente di Poolmeccanica Lorenzon, e Dino Micheletto, Ceo di Sisma, assieme a Renzo Simonato, direttore regionale Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige di Intesa Sanpaolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità