Breaking News
La celebre "amore e Psiche" di Antonio canova, conservata al Louvre - Foto: Ultimathule - Shutterstock.com
La celebre "Amore e Psiche" di Antonio Canova, conservata al Louvre - Foto: Ultimathule - Shutterstock.com

Il Teatro del Lemming propone “Amore e Psiche”

Nelle prossime settimane il Teatro del Lemming presenterà a Vicenza uno dei suoi spettacoli più celebri, “Amore e Psiche – una favola per due spettatori”, nei suggestivi spazi di Palazzo Cordellina, dal 6 al 13 novembre. Il lavoro appartiene al ciclo intitolato “Tetralogia sul Mito e lo spettatore”, composta da “Edipo”, “Dioniso e Penteo”, “Amore e Psiche” e “Odisseo”, che, indagando sui profondi movimenti archetipici suscitati dalle figure mitiche, ricolloca al centro la possibile ridefinizione della relazione tra attori e spettatori, prevedendo il coinvolgimento drammaturgico e sensoriale di ogni singolo spettatore partecipante.

In “Amore e Psiche”, pur essendo chiara la continuità con i primi due lavori della tetralogia, è l’amore che conduce, finalmente, ad una congiunzione: congiunzione di anima e corpo, dell’io con l’altro, di attore e spettatore. Dalla dualità si giunge così alla condivisione, alla fusione con l’altro. Al termine del loro peregrinare i due spettatori si riuniranno agli attori e, insieme, si rincontreranno fra loro. Poiché, per citare Jung, “l’anima non può esistere senza la sua altra parte, che si trova sempre in un Tu”. Lo spettacolo prevede l’ingresso di soli due spettatori alla volta (un uomo e una donna) e sarà replicato sette volte al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *