Montagna Vicentina

La strana storia di Massimo Bitonci ed Asiago

Da Enrico Cappelletti, senatore del Movimento 5 Stelle, riceviamo e pubblichiamo –

***

Con riferimento allo scandalo che ha coinvolto il sindaco di Padova Massimo Bitonci, nei suoi rapporti con la società vicentina Alpiturist e il Comune di Asiago, vorrei esprimere una breve considerazione. Ricordo che Alpiturist è sotto accusa per evasione fiscale e truffa aggravata. Si tratta di una impresa edile di costruzione e manutenzione di immobili, sospettata di aver evaso il fisco per 400 mila euro, di aver truffato l’Inps e di aver avuto 13 dipendenti in nero.

Enrico Cappelletti
Enrico Cappelletti

A destare scandalo è in particolare il fatto che a far parte dell’organo di controllo interno della società c’è Massimo Bitonci, sindaco di Padova, a cui spettava la vigilanza sulla legalità e sulla correttezza amministrativa. Alpiturist è recentemente balzata agli on ori della cronaca di Vicenza anche per aver chiesto – assieme ad altre società immobiliari – un esorbitante risarcimento danni (addirittura di 19 milioni di euro) al sindaco di Asiago, “colpevole” di aver bloccato una nuova megalottizzazione di 76 appartamenti. E, incredibile ma vero, l’avvocato delle immobiliari è lo stesso nominato da Zaia come consulente della Regione per la lotta alla cementificazione!

Insomma, la società Alpiturist, che ha come sindaco Bitonci, della Lega Nord, per non essere riuscita a portare a termine una grossa speculazione edilizia nell’altopiano di Asiago, diffida il comune e la Regione Veneto presieduta da Zaia, anche lui della Lega Nord, con un avvocato che è stato nominato, dalla Regione stessa, consulente per la lotta alla cementificazione. Nulla di strano se al posto di Zaia e Bitonci ci fossero Gaspare e Zuzzurro.

Ma c’è un presidente della Regione Veneto, che ha dichiarato di voler perseguire il consumo del suolo zero, ed il sindaco di una città importante come Padova, che mi auguro non gestisca la città con la stessa superficialità con cui, pare, si sia distinto in Alpiturist. In attesa dunque che sulla imbarazzante questione si esprimano i diretti interessati, rivolgo un plauso al sindaco di Asiago, che in questa occasione si é coraggiosamente distinto per aver voluto proteggere il suo territorio da nuova cementificazione.

Sen. Enrico Cappelletti – Movimento 5 stelle

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button