lunedì , 1 Marzo 2021
Stefano Fracasso (a sinistra) e Maurizio Scalabrin
Stefano Fracasso (a sinistra) e Maurizio Scalabrin

Bretella di Alte, Fracasso interroga la Regione

“Quanti anni ci vogliono per costruire una strada lunga un chilometro?”. È questa la domanda che il consigliere regionale del Partito democratico Stefano Fracasso pone con un’interrogazione alla giunta regionale, riferendosi alla bretella di Montecchio Maggiore, i cui lavori di completamento sembrano al momento non procedere. Fracasso ha consegnato l’interrogazione questa mattina, assieme al consigliere comunale Maurizio Scalabrin. Una volta realizzata, la bretella, della lunghezza di un chilometro, collegherà il casello all’innesto della variante alla 246 sulla regionale 11, evitando l’attraversamento di Alte.

“Chiedo alla giunta – ha spiegato Fracasso – di intervenire con urgenza presso la società autostrade Serenissima, affinché la bretella sia rapidamente ultimata, rispettando gli impegni assunti con i sindaci e le categorie economiche. Quest’opera è di fondamentale importanza per la viabilità dell’area e per ridurre il traffico che grava sull’abitato di Alte. La fine dei lavori era stata annunciata per il luglio 2014, poi per l’inizio di quest’anno. Siamo oramai alla fine del 2015 e ancora questo chilometro di strada sembra lontano dall’essere completato”.

“Questo ritardo – ha aggiunto Scalabrin – viene pagato dai cittadini e dalle imprese dell’ovest vicentino, in termini di traffico, inquinamento, pericolosità e tempo sprecato stato in coda sulla strada. Se non si può procedere con i lavori alla bretella, si dia almeno priorità all’ampliamento della rotatoria di fronte al casello che oggi è non solo spesso intasata ma anche pericolosa”.
Come si legge nel testo dell’interrogazione “da molti anni i cittadini di Alte di Montecchio Maggiore aspettano di vedere deviato il flusso di veicoli che attraversa Alte per raggiungere il casello dell’autostrada A4”.

Una necessità diventata ancora più sentita dopo la realizzazione della variante alla ex-statale 246 che ha ulteriormente aggravato la situazione, con intasamenti durante molte ore del giorno e conseguenti problemi di inquinamento atmosferico, acustico e di sicurezza stradale. Proprio per far fronte a questi problemi è stata progettata la bretella tra l’innesto 246/SR 11 e il casello. “Nel luglio 2012 – si legge ancora nell’interrogazione – dopo solenne impegno assunto davanti a una delegazione di sindaci e rappresentanti delle categorie economiche locali, la società autostrade Serenissima ha aperto il cantiere, assicurando tempi di realizzazione di 24 mesi. Più tardi, nel maggio 2014 il presidente della società Flavio Tosi ha invece annunciato la fine dei lavori entro l’inizio del 2015″.

Da qui la domanda del consigliere Fracasso che, “considerato che ad oggi non risultano in corso lavori di completamento dell’opera, chiede alla Giunta regionale di intervenire urgentemente presso la società autostrade Serenissima affinché la bretella sia rapidamente ultimata, rispettando gli impegni assunti con i sindaci e le categorie economiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità