Breaking News

Valdagno vara l’ordinanza anti slot machines

Anche Valdagno approva l’ordinanza per regolamentare gli orari delle sale giochi e slot machines. Si tratta di un importante strumento volto alla prevenzione del gioco patologico, fenomeno che anche nel territorio dell’Ulss 5 ha fatto registrare diversi casi. Si contano, infatti, fino a 3.900 adulti (200 dei quali nel comune di Valdagno) che presentano evidenti comportamenti patologici legati al gioco d’azzardo e per i quali si rendono necessari specifici interventi di supporto e trattamento. Per tutelare il benessere della comunità, sulla scia di quanto fatto anche in altri comuni italiani, l’amministrazione valdagnese ha scelto di regolamentare gli orari di apertura dei centri scommesse e sale giochi, oltre che quelli del funzionamento di slot machines e video lotterie installate in diversi esercizi del territorio.

L’orario delle sale giochi viene quindi fissato dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 22, sia nei giorni feriali che nei festivi. Gli stessi orari valgono per il funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincite in denaro installati ad esempio nei bar, nelle rivendite di tabacchi o in altri esercizi pubblici. L’ordinanza impone inoltre che durante gli orari di non funzionamento gli apparecchi dovranno rimanere spenti e dovranno essere appposte le apposite comunicazioni a cura dei responsabili delle singole attività. Agli stessi spetterà inoltre il compito di esporre specifiche informazioni sui rischi del gioco d’azzardo e delle conseguenti dipendenze.

“Con questa azione – spiega il vice sindaco di Valdagno, Michele Vencato – diamo corso all’impegno preso in sede di consiglio comunale nonché a quello preso qualche anno fa, entrando a far parte dell’associazione Avviso Pubblico che, da sempre e a gran voce, si batte per contenere la diffusione del fenomeno del gioco d’azzardo e delle patologie sanitarie e soprattutto sociali ad esso collegate. Già nel novembre dello scorso anno il Consiglio Comunale aveva approvato all’unanimità l’adesione al Manifesto dei Sindaci contro il gioco d’azzardo. Purtroppo si tratta di un fenomeno che continua a registrare nuovi casi anche nella nostra città, andando a creare situazioni di disagio sociale ed economico che non coinvolgono solamente singoli individui, bensì intere famiglie. Nell’interesse di tutti i valdagnesi, perciò, abbiamo deciso di procedere anche con lo strumento dell’ordinanza che regola gli orari di accesso alle sale giochi, ai centri scommesse e, più in generale a tutte le slot machines e video lotterie. Ci sono precise sentenze sia del Consiglio di Stato che della Corte Costituzionale che danno ragione ai comuni che per primi hanno voluto applicare questo genere di provvedimento. Proseguiremo anche con interventi di prevenzione, in accordo con i servizi presenti sul territorio e come già fatto nei mesi scorsi”.

Sul fronte delle sanzioni amministrative per il mancato rispetto dell’ordinanza si va da un minimo di 50 euro fino ad un massimo di 500 euro, ma in casi di particolare gravità e recidiva si potrà arrivare anche alla sospensione dell’attività o del funzionamento degli apparecchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *