Breaking News

4 novembre, Vicenza celebra la Vittoria nei sacrari

E’ fitto quest’anno il programma di eventi per la celebrazione del 4 novembre. Non poteva che essere così del resto, nell’anno del centenario dell’ingresso dell’Italia nella Grande Guerra. E così, l’anniversario della fine invece della prima guerra mondiale, il 97esimo, vede Vicenza celebrare la ricorrenza su tre giorni: lunedì 2, mercoledì 4 e domenica 8 novembre.  Festa dell’Unità nazionale e Giornata della forze armate, anniversario della Vittoria, il 4 novembre viene ricordato nell’ambito del Percorso della memoria 2012-2015 “Vicenza, trincea della Grande Guerra”, durante il quale vengono coinvolti, uno all’anno, i quattro sacrari della provincia. Quest’anno sarà la volta dell’Ossario di Cima Grappa.

Il programma di eventi, che l’amministrazione comunale di Vicenza propone in collaborazione con il Coespu dei Carabinieri, avrà inizio lunedì, a Bassano del Grappa, alle 10, qiuando i convenuti e le autorità si ritroveranno ai piedi del Sacrario militare del Monte Grappa. Alle 10.30 sono in programma le deposizioni delle corone di alloro con gli onori ai caduti. Seguirà alle 10.45 la celebrazione della messa e, quindi, alle 11.30 il trasferimento al Rifugio Bassano dove, alle 11.45 vi saranno i saluti delle autorità e l’intrattenimento con i gruppi Alpini e le altre associazioni ex Combattentistiche e d’Arma delle province di Vicenza, Belluno e Treviso.

Mercoledì 4 novembre le celebrazioni proseguiranno a Vicenza, dove alle 10.15, al Tempio di San Lorenzo, padre Giulio Cattozzo, guardiano, celebrerà la messa in suffragio dei caduti. Seguirà, alle 11, il trasferimento in piazza dei Signori per l’ingresso dei labari e dei gonfaloni non decorati, gli onori alla bandiera del Comune di Vicenza decorata con due medaglie d’oro al valore militare, l’ingresso della massima autorità, la lettura della motivazione della medaglia d’oro concessa al milite ignoto, gli onori ai caduti, la lettura dei messaggi ufficiali e le testimonianze dei ragazzi delle scuole, gli interventi delle autorità e gli onori finali.

Domenica 8 novembre alle 10 monsignor Ezio Busato, presidente della sezione di Vicenza dell’Istituto del Nastro Azzurro, celebrerà la messa in suffragio dei Caduti nella Chiesa del Cimitero Maggiore, in viale Trieste. Il 97esimo anniversario della Vittoria sarà ricordato in vario modo anche nei quartieri grazie alla collaborazione dell’assessorato alla partecipazione. A Polegge venerdì 6 novembre alle 21 al teatro Zuccato si terrà un incontro su “Il Vicentino nel primo anno di guerra”, organizzato dai gruppi Alpini “D. Garibba” di Laghetto e “L. Lovison” di Polegge. È prevista la partecipazione del coro alpino Gramolon di Montebello Vicentino diretto dal maestro Giuseppe Brunello: nell’intervallo Galliano Rosset parlerà del 1915 nel Vicentino.

Ad Anconetta domenica 1 novembre alle 9.30 si terrà l’alzabandiera al monumento di via Ragazzi del ’99 all’ingresso del cimitero Maggiore; la commemorazione si sposterà, quindi, nel piazzale della chiesa con l’alzabandiera alle 10.20 e la messa alle 10.30. Saranno deposte le corone d’alloro ai monumenti degli alpini e ai caduti alla presenza delle autorità. Seguirà un rinfresco nella sede degli alpini di via Mainardi. Ad Ospedaletto domenica 8 novembre alle 10.15 i partecipanti si ritroveranno al Parco della Pace dove alle 10.30 sarà celebrata la messa accompagnata dal coro C.A.M. di Ospedaletto. Seguiranno la deposizione delle corone d’alloro al monumento e i saluti delle autorità.

A Campedello domenica 1 novembre alle 8.30 l’Unione delle associazioni del quartiere celebrerà la deposizione delle corone d’alloro in memoria dei Caduti di Debba, Longara, Tormeno, Villa Guiccioli e Campedello nella sede di Via Ischia. Mercoledì 4 novembre la celebrazione coinvolgerà il Gruppo Alpini di Campedello in collaborazione con la scuola Media Scamozzi di via Einaudi 74. Alle 8.30 gli studenti dell’ultimo anno si ritroveranno a scuola per commemorare i soldati caduti; da lì si recheranno, quindi, al monumento di Longara.

Infine, alle Maddalene, mercoledì 4 novembre, il Gruppo Alpini e il Gruppo Artiglieri inaugureranno un pannello commemorativo realizzato per il centenario della Grande Guerra installato alla rotatoria con la strada provinciale 46 del Pasubio. Alle 14 gli alpini accompagneranno i bambini delle scuole elementari alla rotatoria; alle 14,30 il corteo raggiungerà il monumento ai Caduti per la cerimonia ufficiale dell’Unità d’Italia, con l’alzabandiera e la deposizione di una corona. Per l’amministrazione sarà presente il consigliere comunale Renato Vivian.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *