Vicenzavicenzareport

Vicenza, presidio in centro delle dipendenti “Mirror”

Manifestazione di protesta quest’oggi, davanti a Palazzo Trissino, sede istituzionale del Comune di Vicenza. Era il presidio delle lavoratrici dell’appalto pulizie dei locali comunali e del tribunale. Le lavoratrici da mesi non sono pagate dalla cooperativa “Mirror”, che ha cessato l’appalto lo scorso 30 giugno “mentre il Comune fa orecchie da mercante” ha sottolineato Maria Teresa Turetta, del sindacato autonomo Flaica Uniti Cub, di Vicenza.

“Sono in gran parte donne – ha aggiunto la sindacalista -, molte delle quali immigrate. Si sono presentate sotto gli uffici del sindaco armate di scope e spazzoloni, con gli strumenti del mestiere, per far capire a Variati e alla sua giunta che il lavoro va pagato, e che girarsi dall’altra parte e far finta di non vedere il dramma, li rende colpevoli e complici di questo sistema dove pochi mangiano a scapito di tutti gli altri”.

“Basta con i nuovi schiavi – ha concluso – e con lo sfruttamento dei lavoratori. Il Comune, in questo caso, si faccia carico di pagare gli stipendi. La protesta di queste lavoratrici non si fermerà qui,  ma andrà avanti finchè non riceveranno tutti i loro soldi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button