Vicenza e provincia cronaca

Vicenza, derubata del portafogli con quasi mille euro –

Il tempo di sistemare delle cose sotto il passeggino del figlio che il portafogli, con 800 euro, è sparito dalla borsa. È successo ieri, in corso Palladio, in città davanti al negozio “Te Zenis”. Una donna cinese di 27 anni si è fermata davanti al negozio per sistemare delle cose lasciando la borsa attaccata alla maniglia del passeggino. Nemmeno il tempo di fare il giro che qualcuno le aveva rubato il portafogli con dentro molto denaro contante. La vittima del furto ha allertato il 113.

Vicenza, evade dai domiciliari, viene in città e ruba

A Vicenza non ci doveva stare, ma nemmeno in altri posti visto che si trovava agli arresti domiciliari a Milano. Ma Cristian Contrera Tambracc, peruviano di 31 anni, con precedenti e irregolare nel suolo italiano ieri mattina è stato bloccato dalla Polizia di Stato e denunciato. Tutto inizia quando una donna di Arezzo di 37 anni, ospite del “G Boutique hotel” in via Giuriolo, in città, si accorge che la borsa lasciata incustodita per qualche minuto nella hall è sparita. Subito chiama il 113. Sul posto arrivano gli agenti delle volanti che controllano le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’albergo notando un uomo sospetto aggirarsi nella hall. I poliziotti hanno allora perlustrato la città rintracciando il soggetto in corso santi Felice e Fortunato. Una volta bloccato il peruviano non ha collaborato ed è stato portato in Questura dove è emerso che era stato colpito da una misura di custodia cautelare ai domiciliari. L’uomo è stato denunciato per evasione e per furto anche se non aveva con sé la borsa della donna che conteneva capi di abbigliamento per una valore di 10 mila euro.

Vicenza, rubano al supermercato e vengono arrestate

Dopo essere state pizzicate con la merce rubata hanno aggredito l’addetto alla sicurezza e alla fine sono state arrestate. Si tratta di Mariyana Angelova, bulgara di 32 anni, con precedenti che dovrà rispondere di rapina impropria e Ginette Marisela Bautista, dominicana di 25 anni, con precedenti accusata di furto aggravato in concorso. Alle 20.45 di ieri le due donne si sono recate al supermercato “Auchan” con il figlio minore della Angelova e dopo aver divelto le placche antitaccheggio con due tronchesi hanno nascosto la merce, del valore di 282,25 euro, nelle borse. Le due sono state notate e fermate dall’addetto alla sorveglianza, minacciato dalla Angelova per cercare di fuggire insieme alla complice. Sul posto però sono arrivati i carabinieri che hanno proceduto alle perquisizione personale trovando due tronchesine usate per togliere le placche antitaccheggio. La bulgara si trova agli arresti domiciliari, mentre la dominicana è stata trattenuta in caserma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità