Cronaca

Vicenza e provincia cronaca

Vicenza, finge di trasportare il presidente per entrare in Fiera –

Singolare episodio quello accaduto ieri, in occasione della fiera dell’oro di Vicenza. Gli agenti della squadra mobile sono stati chiamati da un parcheggiatore che ha notato una Bmw con il lampeggiante blu, di solito in uso alle forze di polizia, ferma nel posto riservato alle forze dell’ordine. A bordo, oltre all’autista,  c’era un gruppo di operatori di Napoli con regolare pass per entrare in fiera. Quando il parcheggiatore ha chiesto l’autorizzazione all’autista, questi ha risposto che poteva sostare in quel punto, perché “stava trasportando il presidente”.  Quindi è sceso dall’auto e ha cercato di entrare ai padiglioni fieristici, affermando di essere un poliziotto in servizio a Napoli e che “doveva portare il ministro”, non il presidente come nella prima versione. Ha anche esibito un badge per passare nella ztl di Roma. Il parcheggiatore, insospettito, ha chiamato gli agenti della squadra mobile che hanno identificato l’uomo, insieme agli operatori regolarmente accreditati. Lui però è stato portato nell’ufficio denunce della Fiera, e messo sotto pressione. Alla fine ha ammesso la verità: non era un poliziotto e non aveva alcuna autorizzazione. Il napoletano, 43 anni, è stato denunciato per false attestazioni a pubblico ufficiale e possesso e utilizzo di segni distintivi in uso alle forze di polizia. Anche il permesso per viaggiare in ztl a Roma è risultato non idoneo.

Vicenza, orafo derubato di 18 mila euro

Ha subito un furto di 18 mila euro il rappresentante orafo tedesco derubato di monili d’oro. Tutto è successo sabato mattina mentre l’imprenditore, 56enne, alle 9, si trovava nella sala colazioni dell’hotel Vergilius, a Creazzo. Approfittando di un momento di distrazione dell’uomo ignoti hanno rubato la valigia che conteneva monili in oro, denaro contante e vari documenti per un valore complessivo di 18 mila euro, coperto da assicurazione. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Rapina al Pam di Vicenza

Erano tre, due uomini e una donna, i cittadini rumeni che ieri pomeriggio si sono presentati al supermercato Pam di viale Trento, a Vicenza. Mentre uno degli uomini si è fermato all’ingresso dell’esercizio commerciale, la coppia, una volta all’interno, ha riempito una borsa di formaggi, per un valore di circa 250 euro. L’ha quindi poi al complice, all’ingresso che è riuscito ad allontanarsi, non senza una breve colluttazione con una addetto alla sicurezza al quale non era sfuggito il comportamento dei tre. Aveva anche allertato i colleghi, per bloccarli all’uscita. Ma la coppia, a spintoni, è riuscita ad uscire dal Pam, attraversando di corsa il parcheggio. Mentre qualcuno allertava il 113, una dipendente ha filmato la fuga dei due, che poco dopo sono stati bloccati arrestati dalla volante della Polizia di Stato. Stamattina, con la collaborazione dei carabinieri di Carmignano di Brenta, è stato identificato anche il terzo complice, anch’esso rumeno. Dal confronto delle immagini acquisite dalla Polizia di Vicenza e dai Carabinieri di Carmignano, è emerso che i tre sono le stesse persone che sabato pomeriggio, con modalità analoghe, hanno rubato formaggi per un valore di circa 150 euro all’interno del supermercato Conad della cittadina del padovano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button