Vicenza e provincia cronaca

Vicenza, prostituta arrestata per rapina –

Ora anche le prostitute usano il metodo di chiedere informazioni per derubare. È quanto successo alle 22.30 di ieri, a Vicenza, in viale San Lazzaro, all’altezza del noto residence Campiello. Protagonista Maria Brindusa, molto conosciuta dalle forze dell’ordine, che ha avvicinato un uomo di origine africana con la scusa di chiedere delle informazioni. Appena lui le è stato vicino, lei gli ha preso il portafogli ed è scappata dentro un appartamento del Campiello. L’uomo però l’ha raggiunta, riuscendo a bloccare la porta dell’appartamento con un piede, e le ha intimato di restituirgli i soldi. La Brindusa stava per ridargli il portafogli  quando è sbucato un uomo che con un bastone ha minacciato l’africano. A quel punto la vittima della rapina è andata via e ha allertato il 113. Sul posto sono arrivati gli agenti delle volanti che hanno arrestato Maria Brindusa, per rapina impropria e in concorso.

Vicenza, due arresti della Polfer

Giorni intensi per la Polizia Ferroviaria di Vicenza che in questa settimana ha compiuto due arresti. Ieri mattina una giovane italiana è finita in manette poiché, dopo un controllo, è emerso che la stessa era evasa dagli arresti domiciliari. La giovane, con precedenti per rapina e aggressione è stata condotta nel carcere di Verona. Sempre nella giornata di venerdì, stavolta la sera, gli agenti hanno arrestato un serbo sorpreso a rubare due biciclette parcheggiate vicino la stazione. L’uomo è stata portato in carcere a San Pio X.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *