Mostra a Thiene sul volo e la Grande Guerra

Si intitola “Arturo e Francesco Ferrarin & la Grande Guerra” la mostra che aprirà i battenti a Thiene, sabato 26 settembre, alle 9, all’ex Lanificio Ferrarin. La propone l’Associazione ricercatori storico aeronautica Dogfight, con la partecipazione della Associazione di cultura aeronautica Circolo 72 e la collaborazione degli storici ed esperti Luigino Caliaro, Roberto Sperotto, Stefano Cecchetto, Lino Dal Maso e Renzo Pecorari. C’è anche il patrocinio del Comune di Thiene. La mostra sarà visitabile gratuitamente nei prossimi due fine settimana, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18.30.

Si tratta di un percorso di ben cinquantadue pannelli, un plastico dei campi di volo e trecento immagini storiche in video rassegna, per uno spaccato storico sul mondo dell’aviazione nella Grande Guerra. Ci sarà una sezione, curata da Roberto Sperotto, nella quale con foto, mappe e disegni, si racconterà lo sviluppo delle ferrovie nell’alto vicentino durante il primo conflitto mondiale: la linea decauville Marostica-Breganze-Calvene-Thiene ed altre strade ferrate. La micidiale e complicata tecnica di combattimento utilizzata nella Grande Guerra sarà illustrata dalla serie di ordigni recuperati in montagna e restaurate da Stefano Cecchetto.

Venti pannelli con foto saranno dedicati alla storia del campo di volo di Villaverla-Thiene nelle due guerre. La scrupolosa opera di Renzo Pecorari e Lino Dal Maso proporrà aeromodelli telecomandati in grande scala. Saranno esposte, infine, immagini con la storia ed il backstage del mediometraggio prodotto dalla Dogfight dal titolo “Le ali di Francesco Ferrarin un uomo, un pilota, un soldato la sua storia”.

La mostra sarà anche arricchita dalla presentazione, lunedì 28 settembre,alle 20.30, del libro “Grande Guerra. Francesi sull’Altopiano dei Sette Comuni”, curato da Andrea Vollman e Francesco Brazzale. Mercoledì 30 settembre, alle 20.30, ci sarà invece la presentazione del volume “Le ali di Francesco Ferrarin un uomo, un pilota, un soldato la sua storia”, a cura di Roberto Mantiero. Venerdì 2 ottobre 2015 alle 20.30 sarà infine presentato un terzo libro, intitolato “1915/1918 Ferrovie di Guerra nel Vicentino”, stavolta a cura di Roberto Sperotto e Francesco Brazzale.

Le visite scolastiche si possono prenotare registrandosi agli indirizzi: dogfight1969@gmail.com o roberto.mantiero@teletu.it. La mostra e gli eventi collaterali rientrano nel programma ufficiale commemorazioni del centenario della Grande Guerra della presidenza del Consiglio dei ministri, ed hanno il patrocinio del Comitato regionale veneto per le celebrazioni del Centenario della Grande Guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *