Gli infermieri sulla vicenda del San Bassiano

Dal Collegio degli infermieri Ipasvi, di Vicenza, riceviamo e pubblichiamo questo intervento, nel quale si prende posizione sulla vicenda dell’ospedale “San Bassiano”, di Bassano del Grappa, dove sarebbero venuti alla luce, già un paio di anni fa, episodi di violenza nei confronti di alcuni pazienti, soprattutto tossicodipendenti ed alcolizzati. Adesso se ne torna a parlare…

Ci prendiamo cura di te. Infermieri a fianco dei cittadini. Sempre!. Una frase che non è solo uno slogan, ma che fa parte del nostro Codice deontologico e del Patto con il Cittadino che nel 2016 compie vent’anni. Partendo da questo presupposto è ovvio che le notizie in merito a presunte violenze da parte di alcuni infermieri del Pronto Soccorso dell’Ospedale “San Bassiano” su pazienti appartenenti a fasce fragili, come tossicodipendenti e alcolizzati, hanno avuto all’interno del Collegio un’enorme risonanza.

Federico Pecoraro
Federico Pecoraro

Da quanto appreso in questi giorni dalla stampa, pur trattandosi di fatti risalenti ad un paio d’anni fa e mai più accaduti di nuovo, non possiamo per questo sentirci esclusi da questa vicenda, anzi. Il Collegio, tra le varie competenze e attribuzioni, ha proprio quella di vigilare sulle norme di comportamento deontologico. Tuttavia, a fronte di condotte potenzialmente perseguibili dalla magistratura e poi concluse con un non luogo a procedere e che non hanno riportato neppure conseguenze sanzionatorie disciplinari da parte della stessa Ulss, diventa arduo per il Collegio poter poi assumere qualsiasi tipo di provvedimento di natura disciplinare, soprattutto in assenza di segnalazioni di tali avvenimenti portati alla sua attenzione.

Invitiamo tutti gli iscritti ad essere parte attiva secondo i precetti del Codice Deontologico, in modo che eventuali comportamenti in spregio alla deontologia professionale, ma soprattutto contrari alla tutela della persona assistita, siano prontamente segnalati, a garanzia di tutela, qualità e sicurezza dell’assistenza che quotidianamente viene destinata a cittadini e pazienti. Il Collegio Ipasvi di Vicenza per quanto di sua competenza valuterà, tramite un’istruttoria interna, la fondatezza dei fatti, intervenendo con i provvedimenti che riterrà più opportuni in caso di riscontro di illecito disciplinare deontologico.

Federico Pecoraro – Presidente collegio Ipasvi, Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità