Economia

Confindustria in assemblea. La platea è con Zigliotto

E’ una delle rappresentanze provinciali di Confindustria più importanti, e questo ieri si vedeva. L’assemblea annuale di Confindustria Vicenza, che si è tenuta nel padiglione nuovo della Fiera, è stata anche una kermesse, oltre che luogo di discussione e di approfondimento dei grandi temi che ormai da troppo tempo ruotano attorno alle imprese italiane. Dunque temi come la pressione fiscale, i tempi (lunghi) della giustizia, la burocrazia oppressiva, la scarsa attenzione che, tradizionalmente, chi governa il paese ha verso chi produce, e via dicendo.

Il convitato di pietra della giornata è stata invece la Banca Popolare di Vicenza, con le vicissitudini dei propri vertici che riempiono le cronache di questo periodo. Tra gli indagati c’è anche, come è noto, il presidente di Confindustria Vicenza, Giuseppe Zigliotto, da un decennio nel consiglio di amministrazione dell’istituto di credito vicentino e ieri padrone di casa nell’assemblea.

Giuseppe Zigliotto
Giuseppe Zigliotto

Zigliotto ha incassato su questo, nei giorni scorsi, la fiducia della giunta confindustriale vicentina, compatta nella sua difesa e nel sottolineare che l’aver ricevuto un avviso di garanzia in relazione ai presunti illeciti dei vertici della banca non presuppone una sua specifica colpa. Anche l’assemblea di ieri ha sottolineato il suo appoggio al presidente di Confindustria Vicenza, con ripetuti applausi durante il suo intervento. Tuttavia Zigliotto ha parlato anche di giorni difficili che sta attraversando a causa della vicenda BpVi, assicurando però che rimarrà al suo posto nel cda della banca.

Tra gli intervenuti all’assemblea confindustriale vicentina, oltre agli imprenditori, alcuni molto noto, come Renzo Rosso, altri meno, da segnalae la presenza del ministro delle attività produttive Federica Guidi, del presidente nazionale di Confindustria Giorgio Squinzi, il suo vice Stefano Dolcetta, il presidente di Confindustria Veneto, Roberto Zuccato, il presidente della Regione, Luca Zaia, il sindaco di Vicenza Achille Variati. Presenti, naturalmente, anche molti altri amministratori pubblici, esponenti del mondo politico e parlamentari. Ad intervistare Giuseppe Zigliotto è stato Nicola Porro, vicedirettore de “Il Giornale”.

Tra i contenuti più significativi emersi dagli interventi, oltre ad appelli e suggerimenti al governo affinché risolva i problemi ancora sul tappeto, c’è senz’altro da mettere in evidenza, sul fronte dei rapporti con i sindacati e i lavoratori, quanto si sta facendo per superare i contratti nazionali di lavoro ed andare verso una contrattazione locale. Tutto sommato è emerso anche un certo ottimismo per il futuro, grazie a segnali di ripersa economica che si stanno rendendo evidenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button