Basket femminile, al via il Trofeo città di Schio

Gustoso appuntamento di fine estate a Schio. Sabato 12 e domenica 13 settembre, infatti, il PalaCampagnola ospiterà la terza edizione del quadrangolare Trofeo città di Schio, organizzato dalla società del Famila Wuber. Oltre alle padrone di casa, gli appassionati della palla a spicchi potranno vedere in azione le formazioni del Lavezzini Parma, della Saces Mapei Dike Napoli e del Fila San Martino di Lupari. Si tratta di squadre che saranno avversarie delle arancioni nel prossimo campionato di serie A1 di basket femminile, denominato Alma Nature cup.

Questo torneo si inserisce nel fitto programma precampionato delle scledensi. Dopo le gare amichevoli con la Bonfiglioli Ferrara e con la Reyer Venezia, giocate il 5 e 9 settembre ed entrambe vinte dalle scledensi, le ragazze di coach Mendez ospiteranno infatti il quadrangolare, saranno poi impegnate nel I trofeo Carismi – Memorial Barbara Costa, a Lucca il 18 settembre, e il 23 si scontreranno di nuovo con San Martino di Lupari. Ma l’appuntamento più atteso è rappresentato dalla prima partita ufficiale della stagione, cioè la Supercoppa italiana, che le arancioni giocheranno tra le mura amica, domenica 27 settembre, contro la Passalacqua Ragusa.

Ma veniamo alle compagini che daranno vita al Trofeo città di Schio. Come già annunciato in precedenza, i nuovi ingaggi del Famila sono Bestagno, Lisec, Walker, e Battisodo. Queste atlete saranno chiamate a colmare il vuoto lasciato dalle partenze di Honti, Sliskovic e Spreafico. I movimenti di mercato più rilevanti per Parma, accanto al ritorno in Emilia Romagna di Francesca Zara, sono stati i passaggi in maglia gialloblù di Ugoka, Brezinova, Spreafico e De Pretto. Napoli, che nella prossima stagione parteciperà all’Europe Cup women, ha puntato sulla novità con gli acquisti di Noelle Quinn, Gintare Petronyte e Jelena Ivezic, ma si è preoccupato anche di consolidare il quintetto esistente. Oltre a coach Ricchini, infatti, continueranno a vestire i colori arancioblu Pastore, Bocchetti, Fassina e Narviciute. Per quanto riguarda San Martino di Lupari, dopo le riconferme di Filippi, Fabbri, Sbrissa, Gianolla, Tonello, Favento, Bailey, e l’ingaggio di Jori Davis, la società padovana ha scommesso su un’atleta esperta e di grande spessore, Florina Pascalau. La nazionale romena vanta una lunga carriera italiana, spesa a Priolo, alla corte di Santino Coppa, e poi a Taranto, dove ha conquistato lo scudetto.

Ecco il programma completo. Sabato 12, alle ore 18, si giocherà Napoli-San Martino di Lupari, mentre alle 20.15, sarà il turno di Schio-Parma. Domenica 13, dopo la finalina delle 16 tra le due formazioni sconfitte sabato, toccherà alla vera e propria finale delle ore 18.15.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *