sabato , 16 Ottobre 2021

Vicenza, quasi pronta la rotatoria di Viale Mazzini

Si concludono questa notte, a Vicenza, i lavori di completamento della alla rotatoria tra viale Mazzini, via Bonollo e via dei Cairoli. Dalle 20 di questa sera, mercoledì 19 agosto, alle 7 di domani, giovedì 20 agosto, verrà infatti effettuato lo “stampaggio dell’asfalto”, operazione che renderà la superficie simile alla pavimentazione in porfido, in corrispondenza degli attraversamenti pedonali e di un anello di un metro e mezzo attorno all’aiuola. Per consentire le lavorazioni sono previste chiusure parziali su viale Mazzini, via Bonollo e via dei Cairoli. I lavori si potrebbero protrarre anche nella serata del 20 agosto. In caso di maltempo, l’intervento verrà posticipato.

Come abbiamo detto a più riprese comunque, sono molti a Vicenza i cantieri per lavori stradali aperti in questi giorni, o in procinto di aprire. Tra questi ultimi da segnalare i lavori per la sostituzione dei sottoservizi in contra’ del Quartiere, che inizieranno il 25 agosto. La prima fase interesserà l’incrocio tra contra’ del Quartiere, via Bonollo e contra’ Porta Nova che rimarrà chiuso al traffico per circa 15 giorni, salvo imprevisti o condizioni meteorologiche avverse. Il giovedì, in occasione del mercato in piazzale del Mutilato, dalle 6 alle 15 sarà possibile transitare.

Durante la seconda fase, che prenderà avvio il 21 settembre e durerà due mesi e mezzo, contra’ del Quartiere verrà chiusa: ai residenti ed agli operatori economici sarà comunque sempre garantito l’accesso, compatibilmente con le esigenze di sicurezza legate all’esecuzione delle opere. Le modifiche alla circolazione stradale saranno sempre segnalate dalla cartellonistica di cantiere posizionata sul posto. La posa dei sottoservizi sarà completata con la chiusura degli scavi mediante una prima asfaltatura provvisoria. Dopo un congruo tempo di assestamento degli scavi si procederà all’asfaltatura definitiva.

E lavori ai sottoservizi sono previsti anche in via Casanova, a partire dal 24 agosto. Si tratta dello scavo e della posa delle reti e degli allacci dell’acquedotto e gasdotto. Anche in questo caso si parla di un paio di mesi di durata del cantiere.  I lavori procederanno per fasi, e sarà necessario istituire il senso unico alternato di marcia. Sarà sempre garantita la percorribilità dei tratti di strada non soggetti a lavori nonché l’accesso ai residenti, compatibilmente con le esigenze di sicurezza. Le modifiche alla circolazione stradale saranno sempre segnalate dalla cartellonistica di cantiere posizionata sul posto. La posa dei sottoservizi sarà completata con la chiusura degli scavi mediante una prima asfaltatura provvisoria. Dopo un congruo tempo di assestamento degli scavi si procederà all’asfaltatura definitiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità