sabato , 16 Ottobre 2021

Ciclismo, arriva a Valdagno la Granfondo Why Sport

Si avvicina a Valdagno il giorno della prima edizione della Granfondo Why Sport Città di Valdagno, gara ciclistica che partirà da Piazza Verdi il prossimo 6 settembre, con un tracciato unico per veri intenditori: 106 chilometri e 2.450 metri di dislivello, con salite da provetti grimpeur e discese da freni roventi. Dal via, si sale fino a Recoaro Terme e quindi a Passo Xon, per calare verso Valli del Pasubio, Torrebelvicino e Schio, quindi Monte Magrè e l’inedito tratto da Monte di Malo a Roccolo Rossato. In discesa si raggiunge Cornedo Vicentino e si torna a salire per Quargnenta ed il Passo dei 7 Roccoli.

Un nuovo scollinamento porta la corsa nella Valle del Chiampo, con un’altra bella discesa verso Alvese e San Pietro Mussolino. Da qui si stacca il tratto più tecnico e selettivo con la salita a Crespadoro, località Zanconati, Valbianca e ancora in su fino a Campana di Marana, lungo la cosiddetta “trappola” (punte di pendenza del 20%). Al culmine dell’ascesa si punta su Valdagno in picchiata per località Castello, sbucando in Piazza Dante e lanciando il gran finale che conduce sul rettilineo di Via Vittorio Emanuele Marzotto. Insomma, quella che si preannuncia è una manifestazione che potrebbe attirare tanti appassionati delle lunghe distanze.

La Granfondo sarà anche la gara conclusiva dell’edizione 2015 dell’apprezzato Alè Challenge, nel cui calendario la manifestazione valdagnese si è inserita come appuntamento jolly. Sarà anche Memorial Matteo Cocco, in ricordo del giovanissimo ciclista valdagnese scomparso solo pochi anni fa durante un allenamento. In attesa di avere le prime indiscrezioni sui concorrenti che ritroveremo sul parterre, i club ciclistici locali hanno già risposto all’appello, facendo sapere che saranno presenti in massa, dal Gruppo Ciclistico di Cornedo al Velo Club Piana. Alla partenza vi sarà l’ex professionista e ora direttore sportivo del Team Cipollini, Luca Scinto, il campione italiano di granfondo nella categoria giornalisti, Leonardo Olmi, oltre ad alcuni professionisti delle formazioni Bardiani e South East, ma non è detto che nelle prossime settimane arrivi qualche altra adesione importante.

Quello in cui si inserirà il debutto della rinnovata granfondo valdagnese, sarà un lungo ponte dell’8 settembre, animato da numerose iniziative collaterali. Alla vigilia della gara il tendone che verrà allestito in Piazza Verdi si animerà anche di musica e della nuova edizione di Sotto i portici, ormai consueto appuntamento di fine estate firmato da ProValdagno. Merita segnalare inoltre che, tra gli eventi collaterali c’è anche la celebre Sgambelada valdagnese, proposta per martedì 8 settembre da Asd Racing 2015, con il patrocinio del Comune di Valdagno. La marcia non competitiva, riconosciuta ufficialmente per i circuiti Fiasp, Ivv, Piede alato e Donne podiste, si svilupperà su tre diversi percorsi di 6, 12 e 19 chilometri, con partenza dalle 8 alle 9.30 da Piazza Cavour.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità