Breaking News

Vicenza, ruba e fornisce false generalità

Venti alias e un curriculum di precedenti, si fa per dire, di tutto rispetto, che si arricchisce anche in trasferta. Protagonista un nomade croato domiciliato a Torino e occasionalmente a Vicenza, Tomislav Stasic, 40 anni, con precedenti per furto, che è stato arrestato in flagranza con l’accusa di furto in abitazione e possesso di documenti falsi. L’uomo ieri sera si è introdotto in un appartamento al primo piano di via Alberi, in città, incurante del fatto che in casa ci fossero i proprietari, una coppia che non si è accorta di nulla.

Tomislav Stasic
Tomislav Stasic

A dare l’allarme al 113, alle 21.40, sono stati dei residenti dopo aver visto un individuo arrampicarsi sulla grondaia del condominio. Pochi minuti dopo la chiamata, è arrivata sul posto una volante. Gli agenti hanno visto che da una finestra del primo piano, con le luci spente, qualcuno si stava affacciando. Alla richiesta di identificarsi però, la persona è rientrata, cercando una via di fuga. Il croato infatti è riuscito a buttarsi da una finestra sul retro, rimanendo illeso, ma ad attenderlo ha trovato i poliziotti, appostati con una seconda volante proprio in quel punto di fuga, che lo hanno bloccato e arrestato.

Portato in Questura e fotosegnalato Stasic ha fornito un cognome diverso da quello scritto sul documento esibito (Stanic) e quindi, oltre il furto, gli è stato contestato anche il possesso di documenti falsi. Nel frattempo, durante la perquisizione, nelle tasche dei pantaloni è stata trovata la refurtiva: due paia di orecchini in argento, un paio di orecchini di perle, un bracciale in oro e un anello d’argento e perle, per un valore complessivo di oltre 500 euro. La coppia che ha subito il furto ha riconosciuto la refurtiva che il ladro aveva prelevato dalla camera da letto senza che loro se ne accorgessero. Stasic era già stato agli arresti domiciliari a Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *