Breaking News

Vicenza, ok dal Consiglio all’assestamento di bilancio

Seduta estiva del Consiglio comunale di Vicenza quest’oggi. Prevedeva all’ordine del giorno l’approvazione dell’assestamento generale di bilancio e la ricognizione sullo stato dei programmi del Comune per l’anno 2015. “Si procede senza squilibri di bilancio e secondo la programmazione stabilita”, ha spiegato l’assessore alle risorse economiche, Michela Cavalieri. L’assestamento di bilancio viene invece approvato con 17 voti favorevoli  del Pd e lista Variati, 5 contrari (Baggio, Bastianello, Dal Lago, Dalla Negra e Rucco) e 4 astenuti (Cicero, Dovigo, Nani e Zaltron).

Michela Cavalieri
Michela Cavalieri

2 milione e 600 mila euro, derivanti da utili Aim pari a 700 mila euro e da un avanzo di amministrazione di 2 milioni e 900 mila euro (che verrà impiegato solo in parte), da usare per 2 milioni e 400 mila euro in investimenti e 200 mila euro per la spesa corrente. Questi i numeri dell’assestamento di bilancio che verrà utilizzato per opere urgenti, come strade, marciapiedi, scuole e palestre, e anche progetti culturali, di sicurezza idraulica e decoro urbano (qui i dettagli).

“In tutto ci sono 3 milioni e 600 mila euro – ha spiegato l’assessore alle risorse economiche, Michela Cavalieri, parlando dell’assestamento di bilancio -, ma abbiamo deciso di avere un comportamento prudenziale, aspettando di vedere cosa accadrà a settembre sul lato della tassazione, per l’impatto del patto di stabilità e della legge di stabilità. Per questo accantoniamo 1 milione di euro”.

Critiche, ma non troppo, le opposizioni che apprezzano soprattutto gli investimenti su strade e scuole. “È stato annunciato che vengono dati 100 mila euro in più alla Fondazione Teatro Comunale – afferma il consigliere di Idea Vicenza, Francesco Rucco -, ma non è vero: visto che nel 2015 l’appoggio di Aim da 200 mila euro è passato a 100 mila euro, con questi soldi si va in pari con quanto dato l’anno scorso”. Il consigliere segnala anche i tagli alla Fondazione Studi di Vicenza (100 mila euro in meno) e al Cisa (80 mila euro in meno).

Risponde il sindaco Achille Varati che elogia la Fondazione Teatro: “è una delle poche realtà teatrali ad avere un bilancio in attivo e alla quale la Regione taglia 50 mila euro. A Fenice e Arena, completamente in crisi, la Regione invece dà 1 milione e 600 mila euro”.

“Spendiamo 70 mila euro per la sterilizzazione dei conigli e tagliamo 80 mila euro al Cisa”, rilancia poi Michele Dalla Negra (Forza Italia). “Mancano soldi per ristrutturazione degli immobili di edilizia residenziale pubblica”, considera la grillina Liliana Zaltron. “Un grande avanzo di bilancio non è positivo perché corrisponde a una mancata spesa o investimenti. E da cosa deriva? Da errori nello spendere i soldi?”, chiede Claudio Cicero.

Compatta e soddisfatta la maggioranza. “Bene la riduzione dell’indebitamento – dice Gianpaolo Giacon della Lista Variati-, gli investimenti su scuole, strade e illuminazione e la ricerca dei fondi europei: l’investimento su progetti per ottenere fondi europei è corretto e lungimirante”. Dello stesso parere Renato Vivian e Giancarlo Pesce. “Avere un avanzo di amministrazione in questo periodo di crisi è un segnale dell’efficienza dell’amministrazione”, dice infatti Vivian.

Martina Lucchin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *