Breaking News
Vicenza e provincia in breve

Vicenza e provincia in breve

Zaia: “Più sicurezza per l’Altopiano di Asiago –

“La sicurezza è una priorità per tutti i cittadini, tranne che per il Governo. Ben vengano i tavoli istituzionali, ma la soluzione del problema è mettere in campo più forze dell’ordine e meglio pagate, più mezzi e tecnologie, l’esercito sulle strade dove serve per fare da deterrente. Con le parole non si arrestano i delinquenti”. Così il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia sull’allarme criminalità sull’Altopiano di Asiago, con 50 episodi in breve tempo, oggetto di una riunione del tavolo sulla sicurezza tenutosi in Prefettura, a Vicenza. “Bene hanno fatto i Sindaci – aggiunge Zaia – a coinvolgere il livello istituzionale, ma adesso hanno diritto ad avere risposte concrete e veloci. Stiamo parlando dell’Altopiano di Asiago, una delle più belle mete turistiche del Veneto, mica di una terra sperduta dove vige la legge della giungla”.

L’assessore regionale Bottacin domani a Caldogno

Proseguono le verifiche sul campo dell’assessore regionale Gianpaolo Bottacin per prendere contatto con le diverse problematiche presenti sul territorio regionale. Dopo Dolo e Cortina, domani Bottacin sarà nel vicentino, insieme ai tecnici del Genio civile di Vicenza, per una verifica delle situazioni di dissesto del territorio nella provincia berica, e in particolare per controllare di persona l’avanzamento del cantiere del bacino di laminazione di di Caldogno, dove sarà presente alle 10.30. “Nelle poche settimane passate dal mio insediamento, coincise purtroppo con alcuni episodi calamitosi di grandi dimensioni – dice Bottacin – ho potuto constatare la fragilità del territorio di fronte alla forza della natura, ma anche la prontezza con cui la macchina regionale ha saputo muoversi. L’obiettivo è agevolare le condizioni per un percorso ancor più virtuoso affinché, anche laddove non si possano evitare o prevenire gli eventi, sia possibile sopperire alle emergenze con capacità e solerzia”.

Volontariato, il Veneto migliore

“Questo è il Veneto migliore, quello che ha nel dna il volontariato e l’attenzione sociale e al quale la Regione guarda come modello”. Così l’assessore al sociale Manuela Lanzarin plaude alla Fondazione “I bambini delle fate’, rete solidale di oltre 500 imprenditori e mille privati impegnati nel sociale. La Fondazione ha sede a Castelfranco Veneto e ha tra i suoi soci più conosciuti Renzo Rosso. In oltre dieci anni di attività ha finanziato 22 progetti a favore dei ragazzi con disabilità in 7 regioni italiane, di cui 11 in Veneto, tra i quali la Città della Speranza a Padova, il progetto Aba a Vicenza, il progetto scuola a Treviso e, presto, il progetto autismo a Venezia. “L’intreccio tra la sensibilità sociale di privati e imprese – ha aggiunto l’assessore – e l’imprenditoria sociale di  enti, Ulss e associazioni, che si impegnano per offrire risposte concrete ai problemi dell’handicap, è una peculiarità del nostro territorio. Basti pensare alla ventennale esperienza della Città della Speranza o al fatto che quasi la metà delle 500 imprese che aderiscono alla Fondazione I bambini delle fate sono veneti. E’ a questa realtà e a questo mix di esperienze solidali che guardiamo nel disegnare la nuova legge quadro per il non profit che stiamo elaborando”.

Vicenza, chiusa da domani Porta Santa Croce

Nuova chiusura, domani, a Vicenza, di Porta Santa Croce, per completare l’intervento di restauro della torre in un periodo in cui il traffico cittadino risulta contenuto. La chiusura riguarda l’accesso veicolare alla porta da viale Mazzini, mentre l’uscita veicolare e il transito dei pedoni, anche con cicli a mano, è sempre consentito in entrambi i sensi. Nel dettaglio, l’accesso veicolare alla porta da viale Mazzini è vietato dalle 7.30 di domani giovedì 30 luglio alle 19 di venerdì 31 luglio. Una nuova chiusura scatta dopo il week end, dalle 7.30 di lunedì 3 agosto alle 19 di venerdì 7 agosto. Inoltre, per consentire durante questa fase del cantiere l’accessibilità al parcheggio Fogazzaro e al quartiere dei Carmini, dalle 7.30 del 30 luglio alle 19 del 7 agosto (quindi anche durante il fine settimana, per non generare ulteriore confusione) viene invertito il senso di marcia di Ponte Novo, che sarà perciò percorribile da contra’ della Misericordia verso contra’ Ponte Novo, da cui entrare al parcheggio Fogazzaro. Anche la linea 20 degli autobus Aim subirà deviazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *