Vicenzavicenzareport

Vicenza, dipendente infedele ruba gli incassi del bar

In casa aveva ben 7 mila euro in contanti che aveva prelevato, giorno dopo giorno, da inizio mese, dal locale in cui lavorava come addetta alla cucina. Ora, dopo essere stata scoperta, è stata arrestata. In manette è finita per questo una rumena di 28 anni, residente a Vicenza. La donna lavorava al Circus, il locale in via Fermi, in città, da circa cinque anni. Ad avvisare la Polizia di Stato, riferendo che giornalmente dalla cassa sparivano dei soldi, è stato il titolare del locale che nelle ultime settimane aveva notato degli ammanchi. Ai poliziotti ha fatto una lista di tutti i dipendenti che avevano accesso agli incassi, perché non sospettava di una persona in particolare.

Così, ieri sono iniziate le indagini della Squadra Mobile, con gli agenti che si sono appostati davanti al Circus fin dalle prime ore del mattino e, ad un certo punto, hanno visto la rumena uscire e dirigersi verso un’auto con qualcosa in mano. La donna è stata trovata in possesso di 200 euro in contanti, denaro lasciato nella cassa dalla sera precedente, e tre rotolini di monete per un altro centinaio di euro.

L a donna si è giustificata dicendo che il marito, un muratore, aveva perso il lavoro a inizio anno e non ce la facevano più a mandare avanti la famiglia e mantenere un figlio piccolo… Gli agenti della mobile hanno anche eseguito una perquisizione domiciliare: nei cassetti e negli armadi erano ben tenuti tutti i soldi rubati dal locale per un valore di 7 mila euro. Le banconote, tutte di taglio da 50, erano ben risposte al sicuro e in modo ordinato. Inoltre, sia in auto che nell’abitazione, sono stati rinvenuti più di cento gratta&vinci e dei buoni pasto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button