Il cantiere di questo periodo a Ponte Furo
Il cantiere di questo periodo a Ponte Furo

Vicenza completa il restauro di Ponte Furo

Sarà un’estate bollente per i ponti di Vicenza, in gran parte interessati da lavori di risanamento e restauro finanziati con i fondi regionali post alluvione 2010. Si parla di 3, 2 milioni di euro, con i quali saranno sistemati i ponti ma anche strade e luoghi cittadini. Naturalmente, questi lavori porteranno modifiche alla viabilità ed alcuni disagi, per quanto la tabella di marcia sia stata redatta in modo tale da ridurli il più possibile. L’assessore alla cura urbana del Comune di Vicenza, Cristina Balbi, si è recata oggi in sopralluogo a Ponte Furo, dove si stanno concludendo i lavori di consolidamento delle pile e delle strutture, lavori costati 450 mila euro.

I lavori, iniziati nel 2014, erano stati sospesi con la stagione invernale e sono ripresi nei giorni scorsi. Questo perché è necessario fare questi lavori in un periodo di secca del Retrone. Si sta intervenendo sulla pila centrale per cercare possibili erosioni, colmare le lacune e consolidare le volte. Durante l’intervento comunque è emerso un piano di posa della struttura a livello delle fondazioni in blocchi di pietra che ha escluso la possibilità di fenomeni erosivi e che garantisce la piena stabilità dell’opera.

La Soprintendenza archeologica, dopo le verifiche, non ha ritenuto necessario effettuare indagini. La Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici ha invece già eseguito le verifiche e sono stati concordati gli interventi di restauro e consolidamento. L’intervento proseguirà poi sull’altra arcata. Saranno sistemate le sponde attigue al ponte e i muri adiacenti, in accordo con il Genio civile. Sarà eseguita una revisione della rete delle acque meteoriche della zona, con l’installazione di valvole che impediranno il riflusso delle acque in corrispondenza delle piene, per la zona di viale Eretenio e anche per la zona di contra’ Santi Apostoli. I lavori si concluderanno entro agosto.

“Ci sarà grande attività in città nei mesi estivi – ha spiegato la Balbi -. Oltre al cantiere di Ponte Furo, anche altri ponti saranno interessati da interventi, perché a suo tempo segnalati alla Regione come vie principali per l’accesso alla città. Proprio per questo motivo, a mano a mano, valuteremo le date di chiusura, quando necessarie, per consentire comunque sempre il transito in città. Ponte degli Angeli verrà chiuso dal 27 luglio, più avanti toccherà a ponte delle Barche e a ponte dei Marmi. Il ponte su viale Margherita verrà chiuso parzialmente. Lavori anche a ponte San Michele, che è solo pedonale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità