Breaking News
Il Lago di Fimon visto dall'alto, nel territorio comunale di Arcugnano
Il Lago di Fimon visto dall'alto, nel territorio comunale di Arcugnano

Tornano a vivere i sentieri di Arcugnano

Importante opera di rivalutazione del territorio ad Arcugnano, dove diverse associazioni, tra le quali il Gruppo scout, l’Associazione biblioteca di Arcugnano, il Gruppo alpini di Lapio, i giovani di Villabalzana, con la supervisione della Pro Loco, hanno risistemato alcuni storici sentieri del territorio. Si tratta di cinque percorsi letteralmente rimessi a nuovo, con un’opera collettiva che permette ora a turisti e visitatori del comune collinare berico di trovare affascinanti alternative ai percorsi ben più conosciuti della viabilità ordinaria.

Flavia Zolla
Flavia Zolla

“In particolare – ha spiegato l’assessore all’istruzione cultura e turismo del Comune di Arcugnano, Flavia Zolla, – sono stati sistemati i sentieri tradizionali dall’11 al 15, tracciati da più di 20 anni, ormai considerati storici. Percorsi che fanno parte della nostra tradizione, che toccano la zona collinare e pianeggiante del territorio. Un’iniziativa con la quale abbiamo voluto lanciare un messaggio chiaro, coinvolgendo associazioni e cittadini: il nostro territorio ha grandi potenzialità e va promosso con la cura e la tutela del patrimonio storico e paesaggistico. Il segnale che abbiamo voluto dare è quello di ripartire dal territorio, dagli abitanti e dalle associazioni. Riprendendo un progetto del 2013, è stata pubblicata con finanziamenti Gal un’agile guida dal titolo Arcugnano tra lago e colli, nella quale, oltre alle mappe dei sentieri vengono messi in evidenza alcuni cenni storici e un elenco aggiornato dell’enogastronomia e dell’accoglienza alberghiera locale”.

“Noi della Pro Loco abbiamo iniziato questo lavoro di coordinamento delle associazioni ma non ci fermiamo qui – ha poi aggiunto Gianni Vendramin, presidente della Pro Loco di Arcugnano -. In futuro continueremo a mantenere i nostri sentieri. Il nostro lavoro è partito da una segnatura con strisce biache e rosse seguendo le indicazioni del Cai. Ora bisognerà intervenire un paio di volte l’anno per mantenerli puliti”.

“Siamo intervenuti in particolare – ha infine sottolineato Carlo Andriolo, presidente dell’associazione Biblioteca di Arcugnano – sul sentiero numero 12, che si snoda fra Arcugnano e Perarolo e che consente di raggiungere le due località senza percorrere la dorsale dei Berici. Lo si fa grazie ad un tracciato parallelo, passando per l’oratorio degli Zanchi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *