Vicenza

Tangenziale, entro l’anno l’appalto dei lavori?

“Il leggero ritardo nella tempistica dipende dai rigidi controlli che Anas sta svolgendo sulle cinquanta ditte che partecipano alla gara, per verificare che tutto sia in regola. E’ meglio attendere un mese in più, se questo serve ad avere il massimo rigore e spendere al meglio i soldi dei cittadini. Mi auguro che venga indicato il vincitore entro la fine dell’anno, e che poco dopo possano partire i lavori”. Con queste parole, il sindaco di Vicenza, Achille Variati, questa mattina, assieme al consigliere delegato Fioravante Rossi e al direttore del settore Infrastrutture, gestione urbana e protezione civile Diego Galiazzo, ha illustrato la tempistica per la gara per la realizzazione del primo tronco del primo stralcio della tangenziale, variante alla provinciale 46, da 5,3 chilometri, da Villaggio del Sole al Moracchino.

“Nel mio recente viaggio a Roma ho incontrato in Anas il gruppo di lavoro che segue la tangenziale – ha aggiunto Variati -. Ho notato una grandissima attenzione nei controlli e nelle verifiche sulle aziende che si sono proposte per realizzare l’opera e questo è una dato sicuramente positivo. Entro il 23 settembre le ditte dovranno consegnare ad Anas le offerte per il primo tronco del primo stralcio: l’opera è in gara per circa 46 milioni di euro e il 28 settembre ci sarà la prima seduta pubblica della commissione di gara. Mi auguro che già a novembre, in ogni caso entro la fine dell’anno, possa essere individuata l’impresa vincitrice della gara che avrà 90 giorni per la redazione del progetto esecutivo dell’opera che dovrà essere approvato dal cda di Anas. A quel punto l’impresa avrà 720 giorni per completare la realizzazione del tratto di tangenziale. Nel frattempo, stiamo lavorando sul secondo tronco dell’opera che verrà illustrato in assemblea pubblica a Maddalene il 28 luglio e sono state completate le indagini per il secondo stralcio che corrisponde al prolungamento di via Aldo Moro”.

“Voglio rivolgere anche un ringraziamento speciale – ha poi concluso il sindaco – ai membri del comitato che si batte da anni per la realizzazione dell’opera e con cui c’è un confronto costante. Il loro impegno ha dato un grande contributo per arrivare alla gara e il miglioramento della qualità della vita di interi quartieri, quando l’opera sarà completata, sarà anche merito loro”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button