Si apre a Vicenza la mostra “Gioielli in tavola”

Si inaugura nei prossimi giorni a Vicenza, al Museo del Gioiello, primo in Italia dedicato a questo tema e uno dei pochi al mondo, la mostra Gioielli in Tavola, visitabile a partire dal 16 luglio. La mostra è un originale progetto, pensato per affiancarsi ai temi dell’Expo di Milano, che presenta 150 gioielli realizzati con alimenti o che traggono la propria fonte di ispirazione dal cibo. Curata da Livia Tenuta e Viola Vecchi, presenta le opere di importanti artisti orafi accanto a quelle di giovani designer emergenti. Nel percorso espositivo, il cibo incontra l’ornamento, per un accostamento  insolito che capovolge i valori tradizionali del gioiello e esplora ambiti mai considerati prima..

gioielli-tavola-braccialeVi saranno opere opere di designer come Gaetano Pesce, Francesca Braga Rosa e Ivano Vianello,  orafi quali James Rivière, Annamaria Zanella e Barbara Uderzo, per suggestioni innovative come gli spaghetti in resina, che diventano anelli o bracciali, e la collana realizzata con tappi di vino. Vi saranno anche ornamenti commestibili, realizzati da giovani designer emergenti con alimenti quotidiani quali sale, zucchero, pasta, riso. Il valore di questi gioielli non è certo nella materia che li costituisce quanto piuttosto nella bellezza e nel coraggio progettuale con cui guardano avanti.

gioielli-tavola-pasta2“È una mostra poetica – ha osservato Alba Cappellieri direttore del museo -, che riserva molte sorprese e ci fa riflettere sui valori del gioiello”. Forme insolite e materiali atipici come colla di pesce, pretzel, liquerizia, zucchero, riso e sale, fanno emergere una nuova geografia dell’ornamento, più allegra e colorata. Il cibo è qui interpretato sia nella sua funzione di alimento commestibile che come ispirazione cromatica e formale”.

Ricordiamo che il Museo del Gioiello è un progetto di Fiera di Vicenza, realizzato in partnership con il Comune di Vicenza. E’ uno spazio museale permanente di 410 metri quadrati dislocati su due piani all’interno della Basilica Palladiana. In un allestimento innovativo progettato dalla designer internazionale Patricia Urquiola, il Museo del Gioiello offre un’originale ed eterogenea esperienza estetica e conoscitiva su un oggetto antichissimo e profondamente radicato nella cultura umana. Il cuore del museo presenta, al primo superiore, nove sale espositive tematiche e curate da esperti internazionali che accolgono circa 400 gioielli e accompagnano i visitatori in un percorso nel tempo e nelle culture”.

Un commento

  1. Buonasera, per partecipare alla vernice è necessario prenotarsi? Ho ricevuto la comunicazione qualche giorno fa.

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità