Provinciavicenzareport

Profughi a Schio, Forza Nuova: “Orsi si dimetta”

“Orsi deve dimettersi, è indiscutibile che abbia tradito il mandato popolare conferitogli dai cittadini di Schio alle elezioni comunali”. Sono le dichiarazioni di Daniele Beschin, segretario provinciale di Forza Nuova, dopo che il sindaco di Schio ha concesso la Colonia di Pian delle Fugazze per l’arrivo di profughi, in accordo con la prefettura.

Valter Orsi
Valter Orsi

“Orsi non doveva scegliere il male minore – continua Beschin -, dopo le ventilate minacce del prefetto di portare i profughi in strutture vicine al centro di Schio. Doveva opporsi all’una e all’altra ipotesi, portando la cittadinanza di Schio in strada, ammanettandosi davanti al comune, lottando con ogni mezzo”.

“Ci chiediamo dove sia Zaia – prosegue Beschin -, dove siano le ruspe di Salvini. I leghisti hanno tradito e adesso devono risponderne di fronte al popolo”. Parole dure anche per il prefetto Soldà al quale i militanti di estrema destra, sottolineando una sua presunta “incapacità nel gestire il fenomeno a Vicenza” dicono che “l’accoglienza non è affatto un obbligo, tanto più quando non esistono le condizioni di sicurezza e quelle igienico sanitarie basilari”.

Forza Nuova conclude aprendo ad Alex Cioni ed al suo movimento Prima gli italiani: “Se ce lo chiederà saremo al suo fianco per bloccare sul nascere questa invasione a Schio, come già abbiamo fatto a Quinto di Treviso e in molti altri comuni del Veneto. Non abbiamo bisogno di slogan, non abbiamo bisogno di passerelle del presidente della Regione Veneto o del leader leghista, noi abbiamo bisogno solo di persone che scendano in strada per rivendicare il diritto di essere padroni del proprio destino, padroni del proprio territorio e custodi della propria identità”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button