Breaking News

La Provincia aggregatore per acquisti di beni e servizi

La Provincia di Vicenza sarà soggetto aggregatore per l’acquisto centralizzato di beni e servizi. E’ dei giorni scorsi infatti, del 23 luglio per la precisione, la delibera dell’Anca, L’Autorità nazionale anti corruzione, nella quale si individuano a livello nazionale 34 soggetti aggregatori. Tra questi c’è anche la Provincia di Vicenza, che ha presentato domanda nell’aprile di quest’anno, e che ad oggi è tra i pochi enti ammessi in graduatoria. Gli altri sono la Provincia di Perugia, quelle autonome di Trento e Bolzano, alcune Regioni e qualche città metropolitana.

Questi enti aggregatori, affiancando Consip, la centrale acquisti della pubblica amministrazione, contribuiranno a determinare i costi di servizi e forniture per i Comuni, che dovranno, se interessati, aderire ai bandi proposti. L’idea è quella di ridurre la spesa pubblica passando dalle attuali 32 mila stazioni appaltanti, enti e amministrazioni pubbliche insomma, che gestiscono una spesa di circa 87 miliardi, a 34 soggetti appunto. Dunque si ricerca una razionalizzazione della spesa, concentrata nelle amministrazioni selezionate, e il risparmio.

“E’ già operativo – spiega una nota della Provincia di Vicenza in proposito – il tavolo di coordinamento che dovrà individuare ed elaborare i fabbisogni di acquisto di beni e servizi, favorendo la pianificazione integrata e coordinata delle iniziative. Questo, ad esempio, significa che sulle mense scolastiche Vicenza potrebbe diventare capofila e lanciare un bando per l’acquisto di sedie che potrebbe essere recepito, con un contratto di adesione, anche da amministrazioni lontane”.

Ricordiamo che nel Veneto, solo la Regione affianca Vicenza nell’elenco. Sicuramente le Regioni, soggetti aggregatori, si occuperanno della spesa sanitaria. “Per l’ente – sottolinea il presidente della Provincia, Achille Variati – è l’ennesimo riconoscimento della capacità virtuosa nel saper gestire i delicati passaggi amministrativi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *