sabato , 11 Settembre 2021

I versi di Dante nel salotto urbano di Vicenza

I versi del padre della lingua italiana saranno i protagonisti del secondo appuntamento di “Vicenza Salotto Urbano. Le notti della bellezza”, rassegna estiva di Theama Teatro proposta in collaborazione con il Comune di Vicenza. A 750 anni dalla nascita di Dante Alighieri dunque, ecco arrivare a Vicenza una lettura di brani scelti dalla Divina Commedia, martedì 14 luglio, alle 21, con gli attori che condurranno il pubblico in un viaggio denso di significati simbolici, reso ancora più intenso dalle musiche strumentali del trio “Sagra delle Cose Strane”. Titolo della serata è “La Commedia più Divina”, e si terrà nel giardino di Palazzo Angaran, trasformato per l’occasione in un palcoscenico a cielo aperto.

La notte del 7 aprile dell’anno 1300, nella Settimana Santa, il sommo poeta Dante Alighieri inizia il viaggio nei tre regni ultraterreni di Inferno, Purgatorio e Paradiso. Al ritorno dall’oltretomba descrive, come in un reportage giornalistico, le impressioni provate nell’ascesa che, dagli abissi della terra, lo porta all’empireo. Sono passati più di sette secoli da allora, ma la poesia di Dante è sempre viva e moderna e “sovra quella degli altri poeti come aquila vola”. Nello spettacolo di Theama Teatro gli spettatori verranno accompagnati da un Virgilio in carne ed ossa, in un viaggio simile a quello del poeta, incontrando alcuni dei personaggi che hanno reso “Divina” la commedia dantesca.

L’iniziativa “Vicenza Salotto Urbano – Le notti della bellezza” si inserisce nell’ambito del fitto programma di spettacoli del cartellone cittadino “L’estate a Vicenza. Palcoscenico urbano”. Il progetto ideato e realizzato da Theama ruota attorno al tema della bellezza, intesa nelle sue quattro principali dimensioni di vita: il corpo, la mente, il cuore e l’anima. L’obiettivo è anche quello di valorizzare alcuni salotti urbani di Vicenza, luoghi della città poco conosciuti o normalmente inaccessibili, attraverso un’azione combinata tra arti diverse, per restituire il gusto e lo spirito della bella Vicenza.

Due parole infine sui musicisti che accompagneranno le letture dantesche. Il trio “Sagra delle Cose Strane” nasce nel 2010 dalla collaborazione tra Francesco Russo (pianoforte) e Juan Martin Oyhenart (chitarra) e si consolida poi nel 2014 con l’ingresso di Alessandro Bizzarro (contrabbasso). Dall’esperienza congiunta dei tre artisti nascono composizioni strumentali originali per l’accompagnamento di danza, performance artistiche legate alle arti plastiche e azione scenica in generale.

In caso di maltempo lo spettacolo si sposterà nelle sale interne di Palazzo Cordellina, in Contrà Riale 12. Biglietti a 8 euro, ridotto (under 12) 5 euro, con prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: telefono 0444 322525 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18) oppure 345 7342025 (tutti i giorni dalle 10 alle 18), info@theama.it (entro le ore 13 del venerdì).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità