Cultura e Spettacoli

Goran Bregovic al Marostica Summer Festival

E’ arrivata l’ora di Goran Bregovic, al Marostica Summer Festival. In scena domani sera, alle 21.30, in Piazza degli Scacchi, Bregovic presenta il tour “If you don’t go crazy you’re not normal” (Chi non diventa pazzo, non è normale!), con un repertorio che spazia dai suoi grandi successi agli ultimi album, con qualche anticipazione di brani del nuovo disco in uscita. Sarà accompagnato dalla sua storica formazione, la Wedding & Funeral Orchestra, una band gitana formata da fiati, percussioni e voci bulgare. Con le radici nei Balcani, di cui è originario, e la mente nel ventunesimo secolo, le composizioni di Goran Bregovic mescolano varie sonorità, dando vita ad una musica che ci sembra istintivamente di riconoscere.

Goran Bregovic
Goran Bregovic

Questa la formazione della band: Goran Bregovic alla chitarra, sintetizzatore, voce; Muharem Redzepi Goc (grancassa tradizionale, voce), Bokan Stankovic (prima tromba), Dragic Velickovic (seconda tromba), Stojan Dimov (sax, clarinetto), Aleksandar Rajkovic (primo trombone, glockenspiel), Milos Mihajlovic (secondo trombone), Ludmila Radkova Trajkova (voce bulgara), Daniela Radkova Aleksandrova (voce bulgara). Proporrà anche una selezione delle sue più famose e conosciute composizioni musicali per film, musiche per il teatro ed alcune arie dalle sue opere “Il mio cuore è diventato tollerante” e “Karmen con lieto fine”.

La fortunata prima edizione di Marostica Summer Festival, che sta portando in Piazza degli Scacchi migliaia di persone, riserva al pubblico ancora due appuntamenti durante la settimana. Mercoledì 15 luglio, il tributo ai Pink Floyd dei Big One, definita la migliore tribute band europea per l’esecuzione integrale della musica della band inglese, in particolare per le versioni live. Il gruppo, originario di Verona, è ospitato dai più importanti festival internazionali, con un repertorio che attinge da tutta la produzione dei Pink Floyd, dal periodo psichedelico dei primi anni 70 fino agli album più recenti, e che ha come obiettivo la riproduzione il più fedele possibile delle sonorità e degli arrangiamenti originali.

Venerdì 17 luglio invece, serata finale con “Il Volo”, vale a dire con i tre giovani tenori Ignazio Boschetto, Piero Barone e Gianluca Ginoble. Ricordiamo che il festival è organizzato da Due Punti Eventi, in collaborazione con la Regione del Veneto, il Comune di Marostica e l’associazione Pro Marostica. Parte del ricavato dei biglietti è stato donato alla Fondazione Città della Speranza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button