Breaking News

Bassano, un presidio per dire no al razzismo

Iniziativa contro il razzismo e l’intolleranza a Bassano del Grappa, lunedì 27 luglio. Si terrà a partire dalle 19, in Piazzotto Montevecchio, ed avrà un carattere trasversale, ovvero sarà aperta a tutti. Non vi saranno quindi bandiere di partiti o movimenti, né altri simboli, salvo quello della pace. L’iniziativa, naturalmente, nasce dalla necessità di gettare un seme positivo di rispetto e umanità, in un periodo nel quale invece assistiamo ad una imbarazzante e vergognosa intolleranza verso gli arrivi di profughi nei territori italiani, persone che chiedono solo di sopravvivere e che trovano invece in troppi cittadini europei un muro di egoismo.

Ecco il testo dell’appello alla partecipazione, firmato da molti soggetti organizzatori, tutti parte della vita pubblica vicentina e bassanese.

“La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale”  …  “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.

Così affermano l’articolo 2 e l’articolo 3 della Costituzione Italiana, che contempla tra i suoi principi fondamentali il riconoscimento e la tutela dei diritti umani ed il principio di eguaglianza. Riteniamo quanto mai fondamentale, in una fase storica come quella che stiamo attraversando, ribadire e rivendicare con forza la straordinaria attualità di quei valori costituzionali a cui risultano indissolubilmente legati il mantenimento della pace sociale e la tenuta democratica del nostro Paese.

Il clima di intolleranza, rifiuto dell’altro e tensione sociale che, in particolare nell’ultimo periodo, si è venuto a creare nel nostro territorio e nell’Italia intera in relazione alla gestione degli arrivi dei profughi non può non suscitare allarme ed indignazione in tutti coloro che considerano il rispetto della vita umana e di tutte le persone un principio essenziale del vivere civile. Un clima di intolleranza che, troppo spesso, in particolare negli ultimi giorni, sfocia in chiare ed evidenti manifestazioni di violenza e razzismo, spesso alimentate dal populismo e dalla demagogia di chi, per il ruolo che ricopre, dovrebbe dedicarsi alla gestione ed alla risoluzione dei problemi, senza alimentare paure e conflitti sociali.

La gestione dei profughi e dell’emergenza umanitaria con cui il nostro Paese sta facendo i conti proprio in questi mesi richiede un tempestivo intervento da parte del Governo nazionale e da parte dell’Unione Europea. L’Italia non può essere lasciata sola e l’Europa, che proprio in questi giorni sta attraversando una fase di profonda ridefinizione della sua identità, deve dimostrare la sua capacità di affrontare dinamiche geopolitiche come quella in questione con una chiara e determinata azione politica, indirizzata alla tutela della vita umana, della democrazia e della libertà.

Tutti noi, tuttavia, abbiamo il dovere di far sentire con forza e determinazione il nostro rifiuto di ogni forma di razzismo e discriminazione. La nostra città, Bassano del Grappa, ha dato un prezioso contributo al cammino di formazione democratica del nostro Paese. Consapevoli ed orgogliosi di questa nostra storia, di cui il rispetto della dignità umana ha costituito un principio cardine, lanciamo questo appello a tutta la città e a tutto il nostro territorio, per ribadire con convinzione il nostro no al razzismo, per difendere le persone e non i confini.

Lista Civica “Bassano per tutti”
Lista Civica “Più Bassano”
Partito Democratico Bassano del Grappa
Sinistra Ecologia Libertà Bassano del Grappa
Partito della Rifondazione Comunista
CGIL
CISL
UIL
ACLI
ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Sezione “Martiri del Grappa” di Bassano
A.V.L. – Associazione Volontari della Libertà – Agro Bassanese
Associazione 26 Settembre
LIBERA Bassano del Grappa – Marostica Presidio “Emanuela Loi”
LIBERTA’ E GIUSTIZIA – Circolo di Bassano del Grappa e Vicenza
Associazione “BABELE”
Circolo Culturale “ROMANO CAROTTI”
Associazione “CASA A COLORI”
Cooperativa “ADELANTE”
Associazione “LA CASA SULL’ALBERO”

e tutti coloro che vorranno aderire all’appello…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *