Provinciavicenzareport

Bassano, nuovi controlli per il Ponte degli Alpini

Un nuovo sistema di monitoraggio del Ponte degli Alpini entrerà in funzione a Bassano del Grappa a partire da venerdì prossimo, 10 luglio. Grazie al posizionamento di una serie di strumenti di precisione, collocati in parte in corrispondenza dei montanti che sorreggono la copertura del ponte e in parte in corrispondenza degli archi di accesso, sarà possibile rilevare gli spostamenti del monumento con strumenti topografici di precisione.

I prismi, o target, permetteranno di determinare le deformazioni strutturali dei prossimi mesi, in considerazione del fatto che alcuni elementi architettonici attualmente utilizzati per il monitoraggio, come ad esempio la pavimentazione del ponte, dovranno essere rimossi per alleggerire la struttura in fase di esecuzione degli importanti lavori che si andranno ad eseguire sulla storica struttura il prossimo anno.

“In questo ultimo anno – ha spiegato l’assessore Roberto Campagnolo – , l’amministrazione comunale di Bassano ha attivato una serie di dettagliate operazioni di monitoraggio del ponte, che in una prima fase sono state effettuate ripetendo, a precise scadenze temporali, alcuni rilievi tramite laser scanner e sovrapponendo le scansioni ottenute di volta in volta. Lo scopo era quello di controllare l’entità dei movimenti del ponte nel tempo. Proseguiremo ora il controllo, adottando modalità operative più snelle che consentano di controllare in dettaglio quelle che saranno le eventuali deformazioni strutturali ad intervalli più brevi, e comunque ogni qualvolta fosse necessario”.

Contestualmente a questa operazione verrà effettuata anche un’ultima scansione laser del ponte, per correlare tra di loro le due modalità, vale a dire la scansione laser precedente e la nuova topografia. “Oltre a questa attività – sottolinea Roberto Campagnolo – che ci consentirà dunque da oggi di avere una misurazione puntuale, e ad intervalli molto ravvicinati, degli eventuali movimenti del Ponte degli Alpini, nei prossimi mesi effettueremo ulteriori indagini video subacquee. Un fatto importante questo, in vista dell’inizio dei lavori previsti per il prossimo anno, per uno stretto monitoraggio che ci renda tutti più consapevoli del reale stato di salute del simbolo della nostra città”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button