Senza categoria

Vicenza, ultimo giorno per il Festival Biblico

Si conclude oggi , a Vicenza, la undicesima edizione del Festival Biblico, dedicata al tema ‘Custodire il Creato, Coltivare l’Umano’ con un martedì di festa che regala intensi appuntamenti all’insegna dell’ascolto dell’ambiente e della natura e delle sfide che ci separano da un nuovo umanesimo. Tanti gli ospiti anche per questa giornata conclusiva: dall’architetto Paolo Portoghesi al sociologo Mauro Magatti, dall’astrofisico Alessandro Omizzolo al filosofo Silvano Petrosino. Momento incentrato sull’attualità sarà la testimonianza dei missionari di Boko Haram con il sociologo Khale Fouad Allam. Il Festival poi si chiuderà con una serata dedicata alla grande musica d’autore. Ripercorreranno le canzoni italiane sul tema ecologico la straordinaria voce di Patrizia Laquidara e il racconto di Enrico De Angelis, giornalista e direttore artistico del Club Tenco.

‘Ascoltando il creato’, l’appuntamento di questa mattina, sotto la Tenda del Festival, ha delineato un’ecologia dell’uomo e degli stili di vita, con la conversazione tra la scrittrice Maria Pia Veladiano e il filosofo Silvano Petrosino. Tra gli eventi più attesi in chiusura di Festival, alle 15.30, al Palazzo delle Opere Sociali, il dialogo ‘Porte aperte’ tra il sociologo ed economista Mauro Magatti e la sociologa Chiara Giaccardi. L’incontro, moderato da Enzo Romeo, riflette sul cammino verso un nuovo umanesimo, prendendo spunto dal prossimo convegno ecclesiale di Firenze. Il mondo economico e della comunicazione sono ostacolo, provocazione o stimolo nel cammino verso un nuovo umanesimo?

La Lectio del biblista Luca Mazzinghi, alle 16.30 nella chiesa di San Gaetano ‘L’uomo e il creato’ offrirà invece uno sguardo sui libri sapienziali per il dibattito sulla custodia del creato. L’universo come ‘L’ultima periferia’. Il dialogo tra scienza e fede domina la storia del pensiero moderno e contemporaneo. La conversazione tra l’astrofisico e prete padovano don Alessandro Omizzolo e la giornalista Alessandra Buzzetti, in programma alle 18.00 al Palazzo delle Opere Sociali permetterà di ritrovare il senso della scoperta e dell’approfondimento come modalità non di astrarsi dalla realtà ma di ritornare ad essa in modo ancora più concreto, anche con riferimento a ciò che la Bibbia offre nel pensare nel rapporto tra l’uomo e l’infinito. Evento in diretta streaming sul sito www.festivalbiblico.it.

Attesa anche la lectio Magistrali dell’architetto Paolo Portoghesi alle 15.00, a Palazzo Valmarana Braga, un viaggio attraverso opere dell’uomo e opere della Creazione. L’architettura diviene emblema, simbolo e metafora di un prendersi cura delle opere in cui vengono costruiti e ricostruiti una città, un mondo e un ambiente sempre più umani. Stessa ora, ma all’Oratorio del Gonfalone per ‘Noi, missionari nella terra di Boko Haram’, un evento in collaborazione con Pime Milano. Dopo il rapimento e la liberazione di don Giampaolo e don Gianantonio, una rilettura della loro esperienza, ma anche la testimonianza di chi continua a rimanere sul posto, nonostante gli attacchi dei terroristi nigeriani di Boko Haram. A parlarne il missionario Fabio Mussi e il sociologo Khaled Fouad Allam moderati dalla giornalista Anna Pozzi.

In serata, infine, a chiudere l’undicesima edizione del Festival, alle 21.00 sotto la Tenda del Festival, l’evento ‘Canzoni in cui credere – Eppure il vento soffia ancora’, con la consegna del premio Friuladria 2014 e un reading – concerto sulla canzone italiana ecologica. Il tema del Festival Biblico ‘Custodire il Creato, coltivare l’Umano’ raccontato attraverso la musica d’autore italiana è possibile grazie a due straordinari protagonisti come Enrico De Angelis, giornalista e direttore artistico del Club Tenco e la cantautrice Patrizia Laquidara.

L’evento, all’insegna della grande musica, vede anche la consegna del ‘Premio Friuladria – Una canzone in cui Credere’ a Chiara Beltrame, in arte Cli, vincitrice dell’edizione 2014. Cli, che in questa stagione televisiva è stata anche tra i protagonisti di The Voice Italy, aprirà la serata per una breve esibizione e sarà poi premiata dai due big della musica. Conduttori speciali, applauditissimi nel 2014, i giornalisti Stefano Ferrio e Antonio Stefani che, sul palco, non faranno mancare domande e suggestioni per gli ospiti. L’evento è realizzato in collaborazione con Friuladria Crédit Agricole e RadioVigiova.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button