Vicenzavicenzareport

Vicenza, competenze e idee per le nomine Ipab

Ci auguriamo che il sindaco, attraverso le prossime nomine che andrà a fare per l’Ipab di Vicenza, sappia rafforzare l’idea di una città che sa mettere insieme le migliori energie e competenze per sostenere e avere riconoscenza verso le persone anziane che sono una vera ricchezza per la comunità e rappresentano la nostra storia e la nostra memoria. Per questo pensiamo che, anche alla luce della triste esperienza del commissariamento, sia opportuno che presidente e consiglieri di amministrazione dell’Ipab non siano frutto della partitocrazia, ma espressione di quegli ambienti professionali e della società civile che possono portare un contributo di competenze e idee per innovare e migliorare i servizi a favore delle persone anziane.

Pensiamo a cittadini che provengono dal settore sanitario e socio-assistenziale oppure da quello giuridico e amministrativo o dal settore tecnico, finanziario e patrimoniale. L’Ipab di Vicenza è infatti un’importante e delicata istituzione che opera a stretto contatto con il mondo sanitario, deve affrontare questioni giuridiche e legali, gestire il personale, impiegare e investire risorse, gestire un patrimonio immobiliare importante, indire e controllare appalti.

Auspichiamo la nomina di un nuovo consiglio di amministrazione che condivida gli obiettivi politico-amministrativi definiti dal Sindaco e soprattutto agisca con celerità per rendere operativo l’accordo di programma sottoscritto tra Ipab, Comune e Regione. Anche in questo modo il più grande Ente Regionale che eroga servizi alle persone anziane potrà scrollarsi di dosso l’ombra di un’opprimente influenza politica che negli ultimi anni ha generato solo sospetti, polemiche, veleni.

Associazione Civica Vicenza Capoluogo – Il Consiglio direttivo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button