Senza categoria

Vicenza e provincia cronaca

Agugliaro, picchia il padre –

Sembra che aggredisse il padre da anni, tanto da procurargli stati di ansia e costringerlo a cambiare le sue abitudini. Ieri, Ermanno Valdisolo, 31 anni di Agugliaro, con precedenti, è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Ieri sera l’uomo avrebbe picchiato il padre di 69 anni, dopo aver bevuto troppo, colpendolo con pugni al petto e in testa. L’anziano è stato trasportato all’ospedale di Noventa Vicentina con un trauma cranico, ed altri traumi. Ferite giudicate guaribili in 12 giorni. Il 31enne ora si trova agli arresti domiciliari a casa di un parente.

Brendola, maxi furto di abbigliamento

Un furto da 50 mila euro quello subito dal negozio Sartori srl di via De Gasperi a Brendola. I ladri dopo aver forzato una finestra sono penetrati nel locale e hanno fatto razzia di capi di abbigliamento, rubando 100 paia di scarpe e 2 mila 200 vestiti. A denunciare il furto ai carabinieri di Brendola è stato il legale rappresentate della ditta.

Vicenza, furti in negozi della città

Hanno rubato un paio di orecchini e sono stati denunciati per furto aggravato. Ieri, a Vicenza, poco dopo le 10.30, due ragazzi di 18 e 21 anni, uno del Benin e uno della Colombia sono entrati da Coin, in piazza Castello, e hanno rubato gli orecchini. Un addetto alla sicurezza li ha bloccati e ha chiamato il 113. Nel pomeriggio, sempre in piazza Castello, ma stavolta da Tigotà si è consumato un altro furto. Un marocchino di 31 anni, con precedenti, è stato sorpreso a rubare una lacca e due confezioni di gel per un valore di 9,88 euro. Gli agenti delle volanti arrivati sul posto, nel borsello dello straniero hanno trovato altra refurtiva: si trattava di cinque collane rubate da Coin del valore di 44,40 euro. Furto anche al distributore di prodotti parafarmaceutici in viale Trento. I malviventi hanno tolto il lettore delle banconote che ha permesso di rubare i prodotti contenuti. Valore complessivo circa 300 euro.

Bassano, serpente in un locale (ma era innocuo)

Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Bassano, nel tardo pomeriggio di oggi, in Via Macello 3, nei pressi di Ponte Vecchio, a Bassano del Grappa, per catturare  un serpente che aveva creato scompiglio all’interno dell’enoteca da Mariga. La biscia, di circa 80 cm, si era prima rintanata nel bagno del locale, suscitando apprensione tra gli avventori. All’arrivo dei pompieri il rettile stazionava sui dei sassi nel viottolo vicino all’ingresso dell’enoteca. I vigili del fuoco hanno catturato la biscia d’acqua con un apposita pinza per poi liberarla in uno spazio aperto lontano dalle abitazioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button