Cronaca

Vicenza e provincia cronaca

Montebello, autista incastrato nel furgone 

IMG-20150604-WA0004_wmBrutto incidente stamattina, poco dopo le 6.52, lungo l’autostrada A4, all’altezza del casello di Montebello, dove il conducente di un furgone è rimasto incastrato nell’abitacolo a seguito di una collisione con un camion. Il Fiat Doblò ha tamponato un camion che si è fermato un centinaio di metri più avanti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Arzignano e Montebello con due mezzi e dieci operatori e hanno lavorato con due divaricatori, un martinetto e delle cesoie idrauliche riuscendo ad estrarre l’uomo incastrato con qualche difficoltà. Il ferito è stato subito soccorso dal personale del Suem e trasportato all’ospedale San Bortolo di Vicenza in gravi condizioni. Sul posto, oltre i pompieri, la polizia stradale e il personale ausiliario dell’autostrada.

Bassano, rubò in chiesa: arrestato

Due anni fa aveva tentato di rubare le offerte dalla chiesa di via Beata Giovanna, a Bassano ed era stato arrestato in flagranza di reato. Ieri, Riccardo Kollenz, 48enne bassanese senza fissa dimora, è stato prelevato dai carabinieri mentre si trovava a Dueville. L’uomo da qualche tempo si era reso irreperibile ma i militari dell’Arma sono riusciti a rintracciarlo e lo hanno arrestato. Kollenz, ora in carcere a San Pio X, dovrà scontare una pena di un anno, tre mesi e quattordici giorni di reclusione.

Vicenza, avanti col progetto Tantalo

Prosegue il progetto Tantalo voluto dal Questore di Vicenza, Giampietro. Nella mattinata di oggi Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Reparto Prevenzione Anticrimine, Polizia Locale e unità cinofile hanno setacciato Campo Marzo e controllato le persone presenti, tutti volti noti. Un sopralluogo è stato effettuato anche al call center limitrofo al parco dove è stato rinvenuto mezzo grammo di hashish dai cani. Controlli anche al Campiello dove sono stati trovati cinque abusivi, tutti denunciati, e due di loro avevano piccole quantità di hashish per uso personale. L’appartamento dove erano presenti i tunisini era in pessime condizioni: cocci ovunque, scatolette di tonno aperte e un odore fortissimo a causa della mancanza degli scarichi. I cani antidroga non sono stati fatti entrare per paura che potessero farsi male date le condizioni della casa.

Vicenza, furto all’autolavaggio

Bottino magro per i ladri entrati in azione nel fine settimana all’autolavaggio di via Fratelli Bandiera, a Vicenza. Ad accorgersi che qualcuno era entrato nel deposito rompendo il vetro di una finestra è stata la titolare che ha riaperto l’attività alle 7.10 di ieri. I malviventi hanno portato via un cassetto di plastica con oggetti di ferramenta che è stato ritrovato nelle vicinanze. Sul posto la Polizia di Stato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button