Provinciavicenzareport

Thiene riordina il servizio dei due asili nido

Con il prossimo anno scolastico cambiano, a Thiene, i profili dei due asili nido comunali, Arcobaleno ed Aquilone. Dal prossimo settembre infatti, la cooperativa sociale Spazio crescita, la stessa che dal 1993 gestiva solo il nido Aquilone, si occuperà di entrambi gli asili. La semplice gestione in convenzione, che caratterizzava fino ad ora l’Aquilone, sarà applicata all’Arcobaleno, mentre l’Aquilone avrà una connotazione diversa, con la cooperativa che ne sarà responsabile sia per quanto riguarda la determinazione e la riscossione delle rette a carico delle famiglie, sia per quanto riguarda la formazione delle graduatorie, offrendo al tempo stesso più servizi anche personalizzati. Tra le sei ditte che avevano manifestato interesse al bando comunale per la concessione del servizio, la cooperativa con sede a Montecchio Precalcino è arrivata, infatti, alla conclusione dell’iter amministrativo e si è aggiudicata la gara.

Giovanni Casarotto
Giovanni Casarotto

“Siamo soddisfatti – ha commentato il sindaco, Giovanni Casarotto – dell’esito della gara. Chi ha vinto ha l’esperienza idonea e fornisce le garanzie adeguate, richieste per assicurare la continuità nella gestione del servizio. A Thiene restano i due asili nido, flessibili alle esigenze delle famiglie”. Con il nuovo profilo dell’Aquilone, oltre al servizio tradizionale di asilo nido, saranno attivate una serie di innovative proposte educative per il sostegno alla genitorialità, con l’obiettivo di rispondere adeguatamente alle diverse richieste e ai bisogni diversificati delle famiglie.

Saranno introdotti nuovi e preziosi servizi come i pacchetti a ore, il baby parking e la messa a disposizione, su richiesta, di nominativi di personale qualificato per l’infanzia, da cui attingere in caso, ad esempio, di necessità di una baby sitter, o nei casi di malattia del bambino o di uscite saltuarie dei genitori. Verrà predisposto, tramite un innovativo software gestionale, anche un diario personalizzato del bambino per permettere ai genitori di essere facilmente aggiornati sulle attività del figlio, dai pasti al numero di ore di sonno.

Maurizio Fanton
Maurizio Fanton

Il tetto massimo della retta mensile non potrà superare quello stabilito annualmente dalla giunta comunale per l’asilo Arcobaleno, che è attualmente di 480 euro mensili.D’altra parte, il tradizionale servizio di asilo nido verrà gestito all’Arcobaleno, con graduatorie e rette approvate ed applicate secondo il regolamento comunale. E’ stato così risolto il problema della carenza di personale, dovuta all’impossibilità di assicurare il turn over delle educatrici comunali.

“In un contesto sociale ed economico profondamente mutato rispetto a quello di pochi anni fa – ha infine sottolineato Maurizio Fanton, assessore ai servizi alla persona e alla famiglia -, con minori risorse umane e finanziarie che in passato, la sfida per l’amministrazione comunale è stata quella di assicurare che gli asili nido di Thiene continuassero ad essere un punto di riferimento qualificato sul territorio, a disposizione delle famiglie e dei loro piccoli. Siamo fiduciosi di aver risolto un problema che ora sta emergendo anche in altri comuni”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button