Vicenzavicenzareport

Tav, il Comitato cittadini Vicenza est affila le armi

“A seguito dell’approvazione dello studio di fattibilità di attraversamento della linea Alta velocità alta capacità della città di Vicenza, i gruppi spontanei di cittadini di San Pio X, Stanga, Casale, Borgo Berga e Riviera Berica, che in questi mesi si sono fatti portavoce della crescente contrarietà allo studio, si sono riuniti nel Comitato Cittadini Vicenza Est con l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza ed informare sull’impatto del progetto, che tocca in modo rilevate tutte le aree citate sia per interventi ferroviari sia per opere viabilistiche e idrauliche”.

Inizia così una nota diffusa oggi da questo comitato che si aggiunge ad altri nella battaglia contro il progetti per il passaggio dell’Alta velocità ferroviaria di Vicenza. La protesta sembra crescere dunque, e così la contrarietà al progetto da parte di una significativa parte della cittadinanza. Come per altri comitati spontanei nati nei mesi scorso, un esempio per tutti quello del quartiere Ferrovieri, anche i Cittadini di Vicenza Est chiedono all’amministrazione comunale del capoluogo berico di revocare la delibera di gennaio.

Importante per il comitato è anche “attivare un reale percorso di partecipazione della città, aprendo un dibattito ed un confronto sullo studio di fattibilità attraverso una capillare attività di informazione sul territorio che spieghi ai cittadini quali sono le opportunità e le criticità dello studio approvato, fornire chiare indicazioni sui suoi costi e i benefici che ci si aspetta, accogliere l’invito a valutare ipotesi alternative che guardino ad un minore dispendio economico, un minore impatto sulla città, lo sfruttamento a pieno regime dei binari che compongono l’attuale linea ferroviaria evitando l’abbattimento di ottanta costruzioni fra case e palazzi, rinunciando alla dismissione della stazione centrale appena ristrutturata e alla realizzazione di un tunnel sotto Monte Berico e Villa Valmarana ai Nani”.

Il Comitato ricorda infine che si riunisce ogni primo e terzo mercoledì del mese, alle 20.30 presso la Pizzeria Ristorante Belvedere, di Strada Casale 4 a Vicenza. La prossima attività in programma è l’iniziativa “AperiTav”: un pomeriggio o sera in cui famiglie e cittadini potranno trascorrere dei momenti di aggregazione, con animazioni per bambini e gruppi musicali locali, e raccogliere informazioni per approfondire il progetto e le opere che riguarderanno il territorio di Vicenza est. L’evento si terrà presso il parco di Via Giuriato, nel quartiere di San Pio X, sabato 27 giugno a partire dalle 16.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button