Arte, Cultura e Spettacoli

Tanti spettacoli nell’estate di Montecchio

Da giugno a settembre Montecchio Maggiore torna ad animarsi la sera, offrendo un fitto programma di proposte di vari generi: dal teatro alla musica, dall’opera al cinema. Ad organizzare il calendario di manifestazioni estive, dal titolo “Estate d’Eventi”, è il Comune di Montecchio Maggiore, in collaborazione con il circuito regionale teatrale Arteven e con il supporto di altri partner quali l’orchestra dell’Accademia del Concerto, Theama Teatro, il Gruppo cinema della Parrocchia di San Pietro, Opera Estate festival di Bassano del Grappa. “Una grande squadra per un’estate di grandi eventi – ha commentato il sindaco, Milena Cecchetto -. La proposta di quest’anno è veramente eccezionale e segna un salto di qualità. Eventi per tutti i gusti, proposti nei luoghi più suggestivi”.

Estate d’Eventi è di fatto un nuovo progetto, elaborato sulla base del rafforzamento di una collaborazione tra Comune e Circuito Arteven, già solida per la programmazione del teatro invernale. Vi si riporta a Montecchio la musica pop e rock di alto livello dopo molti anni, si valorizzano i castelli di Romeo e Giulietta come scenario naturale per accogliere il teatro di Shakespeare, si riporta infine Villa Cordellina Lombardi al suo ruolo di spazio culturale. Gli eventi in cartellone sono una sessantina, tutti in luoghi suggestivi, come quelli già citati ma ai quali si devono aggiungere le piazze, la biblioteca e i parchi cittadini.

Per quanto riguarda le serate più importanti, tra le novità che contiene quest’anno Estate d’Eventi ci sono sicuramente  le due serate dal titolo “Note di notte”, al Castello di Romeo, che si aprono anche ad un pubblico rimettendo la musica contemporanea e d’autore al centro della proposta. saranno le serate dei concerti di Paolo Benvegnù, il 22 luglio, con il suo nuovo disco Earth Hotel, e di Brunori Sas, il 5 agosto, nel suo primo lavoro che mescola cabaret, teatro canzone e concerto, intitolato Brunori srl.

Ospitata tra i due Castelli di Romeo e Giulietta, da segnalare anche la rassegna “Opera & Classica tra le mura”, che proporrà l’operetta, con La vedova allegra, di Franz Lehàr, il 4 luglio, e l’opera, con Madama Butterfly, di Giacomo Puccini, entrambe allestite con orchestra dal vivo. Al Castello di Giulietta, accolti dalle degustazioni del maestro di cucina Amedeo Sandri, due concerti di musica classica: un duo di chitarre proporrà Verso la Spagna, il 13 agosto, che accompagnerà gli ascoltatori in un suggestivo percorso sonoro dall’Italia, alle Alpi e ai Pirenei, mentre il 27 agosto Il suono dell’amore, concerto per violino e pianoforte, proporrà ai presenti un viaggio musicale tra romanticismo e novecento.

Shakespeare in castello propone invece due spettacoli teatrali dedicati all’opera del Bardo, nel Castello di Romeo. Isa Danieli e Lello Arena saranno i principali interpreti, il 21 luglio, di Sogno di una notte di mezza estate, nella riscrittura di Renato Cappuccio. Quindi Otello, il 28 luglio, interpretato dalla Compagnia Gank nella traduzione e regia di Carlo Sciaccaluga. La vicenda del Moro viene ambientata in un’isola di Cipro immaginata come un decadente avamposto dell’Occidente, accerchiato da un nemico “diverso” culturalmente, che si teme ma non si conosce davvero.

Risate e musica poi alla Villa Cordellina, così come nello stesso luogo sono previsti tanti altri appuntamenti di vario genere, dall’attualità al teatro innovativo, alla riflessione e al racconto. Vitale e fruttuoso anche nel 2015 il rapporto con Operaestate di Bassano, con l’adesione della di Montecchio Maggiore al progetto dedicato alle celebrazioni per il centenario della grande guerra intitolato La guera granda ma nel cuore nessuna croce manca. Inoltre, Milite ignoto quindicidiciotto, il 9 agosto, sarà lo spettacolo, in prima regionale di e con Mario Perrotta, che ridarà voce a tutti i dialetti italiani, mescolandoli in un’unica lingua d’invenzione, una lingua che diventa carne viva nelle trincee di sangue e fango.

Infine, l’appuntamento con il cinema, al Castello di Romeo, che vanta una tradizione lunghissima e che si avvale per il quinto anno consecutivo della collaborazione del Gruppo cinema della Parrocchia di San Pietro. Ai venti tra i migliori film dell’anno, proposti tra luglio e agosto nella rassegna Cinemalcastello, si aggiunge quest’anno un ciclo di cinema di retrospettiva, Effetto notte reloaded, dedicato alla fantascienza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button