Breaking News

Isola Vicentina, l’asilo nido si costruisce ex novo

Sono iniziati ad Isola Vicentina i lavori di costruzione del nuovo stabile per l’asilo nido comunale “G. Rodari”. Si tratta di un progetto più impegnativo rispetto alle prime ipotesi di intervento che si erano fatte e che si limitavano a ristrutturazioni. “La giunta comunale – spiega una nota del Comune di Isola Vicentina – si era impegnata sin dalle prime settimane del suo insediamento, poco più di un anno fa, nell’analisi del problema. Erano stati anche sentiti i pareri del preside dell’Istituto comprensivo adiacente, degli uffici tecnici e di soggetti qualificati del settore pedagogico educativo.

Dopo una seria valutazione della situazione, ci si è persuasi che la scelta migliore fosse la costruzione ex novo di un edificio in legno in classe A, nel parco adiacente l’attuale struttura, dalle ottime caratteristiche energetiche e di comfort”. Anche la palazzina dell’attuale asilo nido sarà comunque ristrutturata e destinata a locali di servizio per la nuova struttura, quali cucina, lavanderia, uffici, sala riunione per i genitori, ecc.

“La scelta – continua la nota – è finalizzata ad avere una struttura che possa accogliere al meglio i piccoli ospiti, inserita in un contesto adeguato, destinata ad essere all’altezza del suo compito per molti anni a venire e di essere utilizzata, nell’intenzione dell’amministrazione, anche per altri servizi legati alla genitorialità e alle famiglie, ottimizzando in tal modo l’uso delle risorse impiegate, giustificando pienamente l’aumento delle risorse richieste rispetto al progetto originale”.

La nuova struttura, di circa 400 metri quadrati, avrà un costo totale di 450 mila euro, cofinanziati dalla Regione Veneto per un importo di circa 160 mila euro. Il nuovo progetto e le motivazioni di fondo sono state esposte anche nelle assemblee pubbliche compiute dalla giunta comunale nelle 4 frazioni di Isola Viocentina, durante il mese di maggio, e in un’assemblea con i genitori dei bambini che attualmente frequentano l’asilo nido, incontrando il favore della cittadinanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *