Breaking News
Da sinistra: Gianni Cristofari. Lucio Turra, Achille Variati, Franca Bonetto, Fabio Mantovani
Da sinistra: Gianni Cristofari. Lucio Turra, Achille Variati, Franca Bonetto, Fabio Mantovani

Ipab, nominato il nuovo Cda. Lucio Turra è il presidente

E’ stato nominato il nuovo consiglio di amministrazione dell’Ipab di Vicenza. Presentato questa mattina, a Palazzo Trissino, dal sindaco Achille Variati, i cinque membri del nuovo cda sono Lucio Turra, indicato per la carica di presidente, Franca Bonetto, Gianni Cristofari, Fabio Mantovani e Bruna Stocchiero. Rileveranno così la gestione dell’ente dopo un lungo periodo di commissariamento imposto dalla Regione Veneto.

“Ritengo che queste nomine – ha commentato Variati – diano vita ad un consiglio d’amministrazione qualificato e autorevole, composto da professionisti generosi che avranno il compito non facile di dare una prospettiva di sviluppo ad un ente molto importante perché offre servizi fondamentali, in particolare per l’utenza non autosufficienza. Sarà fondamentale mantenere alta la qualità del servizio per i nostri anziani e, allo stesso tempo valorizzare, le professionalità di Ipab e il vasto mondo del volontariato che lo supporta”.

Gli indirizzi del nuovo cda di Ipab, la cui nomina era molto attesa in città, sono stati sintetizzati in quattordici punti riguardanti in particolare il benessere degli utenti, la qualità dei servizi, la realizzazione dell’accordo di programma con la Regione per il rinnovamento delle strutture, la continuità assistenziale tra istituto e territorio, lo sviluppo dell’ospedale di comunità, la trasparenza, la collaborazione e il dialogo con altri enti e istituzioni, con i rappresentanti dei dipendenti, delle famiglie degli utenti e dei volontari.

Venendo a conoscere un po’ meglio i membri della nuova dirigenza Ipab, Lucio Turra, 58 anni, è un dirigente bancario noto in città soprattutto per essere stato presidente dell’Azione Cattolica di Vicenza, proveniente quindi da un mondo vicino alle ragioni del volontariato e della solidarietà verso i più deboli. Questo aspetto della attenzione alla solidarietà è del resto comune a tutti i membri del nuovo Cda Ipab, tra i quali troviamo due medici, Franca Bonetto e Bruna Stocchiero, con esperienze anche nell’assistenza agli anziani, e due avvocati, Fabio Mantovani, attuale presidente dell’ordine di Vicenza, e Gianni Cristofari, civilista, difensore civico comunale a Vicenza, negli anni ’90, e successivamente coordinatore dei difensori civici del Veneto.

Come ha sottolineato anche il sindaco presentandoli, i nuovi membri del cda Ipab dovranno affrontare un compito non facile, dati gli alti costi del servizio, i bilanci che è sempre problematico far quadrare e la irrinunciabile necessità di garantire un’assistenza di livello elevato ed il benessere degli utenti. Un altro aspetto che Variati ha messo in evidenza, sottolineandone l’importanza, riguarda i rapporti tra gli enti. Regione, Comune, Ulss, devono insomma cercare i punti di unione; divergenze e contrasti servono solo a rendere tutto più difficile e a abbassare la qualità dell’assistenza. Il Comune di Vicenza, naturalmente, attraverso l’assessore al sociale Isabella Sala, garantirà tutto il supporto necessario alla nuova gestione dell’Ipab.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *