Provinciavicenzareport

Il Tribunale di Vicenza apre uno sportello a Bassano

Uno sportello del Tribunale di Vicenza a Bassano del Grappa, a favore di quelle persone che non sono più in grado di gestirsi in autonomia e che hanno quindi bisogno di tutela o amministrazione di sostegno. E’ quanto è stato formalizzato questa mattina a Vicenza, a Palazzo Nievo, sede della Provincia, e si tratta di un accordo che nasce da una iniziativa già avviata dalla Conferenza dei sindaci e dalla Ulss 3 di Bassano, e oggi gestita e finanziata proprio dalla stessa Ulss 3. “Il protocollo firmato stamane – ha sottolineato il presidente della Provincia di Vicenza, Achille Variati – rappresenta soltanto la primo di una serie di collaborazioni tra istituzioni, nell’ottica di offrire ai cittadini servizi sempre più efficienti”.

Oltre a Variati, hanno firmato il protocollo il presidente del Tribunale di Vicenza, Alberto Rizzo, il sindaco di Bassano, Riccardo Poletto, e Paola Dalla Zuanna in sostituzione del direttore generale della Ulss 3. Al centro del tavolo invece, le esigenze dei cittadini, quelle che hanno spinto la giustizia ad uscire dal palazzo “avvicinandosi alla gente – ha precisato Rizzo – con uno sportello di prossimità che gestirà direttamente le pratiche legate all’amministrazione di sostegno”.

“Spesso – ha ricordato il sindaco di Bassano – le famiglie sono disorientate di fronte alla gestione di un famigliare che, per anzianità, disabilità o altra causa invalidante, non è più in grado di badare a sé stesso. Con questo protocollo offriamo assistenza, un consiglio sul percorso più adatto da seguire e accompagnamento nelle pratiche burocratiche da espletare”. Lo sportello è in via Cereria, a Bassano del Grappa, presso l’azienda Ulss 3. E’ aperto al pubblico il lunedì pomeriggio e il giovedì mattina. Il personale sta seguendo una formazione specifica, a cura del Tribunale.

Presso lo sportello si potranno espletare le pratiche per la nomina dell’amministratore di sostegno, predisporre il ricorso e depositarlo, depositare istanze rivolte al Giudice tutelare, depositare rendiconti annuali, ritirare le copie per le notifiche e i decreti dispositivi del Giudice tutelare. Il Tribunale di Vicenza apre insomma una via di accesso preferenziale ai bassanesi, che non hanno la necessità di raggiungere il capoluogo, ma che trovano nel loro territorio uno sportello in grado di rispondere alle loro esigenze in ambito di protezione giuridica e amministrazione di sostegno. Un servizio che ogni anno interessa circa un migliaio di persone.

“E’ comunque un vantaggio anche per noi – ha precisato infine il presidente del Tribunale, Alberto Rizzo -. Certo la gestione delle pratiche rimane a Vicenza, come da normativa, ma grazie al supporto dello sportello eviteremo file in cancelleria, e la documentazione che ci verrà consegnata, già esaustiva e completa, potrà seguire un iter celere. Il prossimo passo sarà la digitalizzazione dei documenti, in modo da avvicinare ancor più il territorio e snellire le procedure.” Il protocollo ha durata annuale, ma nelle intenzioni dei firmatari è destinato a durare molto di più, ed eventualmente anche ad essere ripetuto in altre parti del territorio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button