Senza categoria

“Il pianeta che vorrei. Nuovo cibo per un pianeta nuovo”

“Il pianeta che vorrei. Nuovo cibo per un pianeta nuovo”, questo il tema del concorso promosso dalla associazione Progetto Marzotto e rivolto agli studenti delle scuole del comprensorio vicentino con l’obiettivo di stimolare una riflessione sul tema dell’Expo Milano 2015: Nutrire il pianeta, energia per la vita. Coinvolti in tutto più di 1800 studenti, sia delle primarie che delle secondarie, per 305 progetti presentati. Ai trenta migliori lavori verranno riconosciute ventisette borse di studio e tre premi speciali.

Il concorso viene proposto per il quinto anno consecutivo, sempre su temi della massima importanza per il futuro delle nuove generazioni. Nei quattro anni precedenti sono stati quasi 2800 i progetti presentati, per un totale di 178 mila euro di borse di studio assegnate. Il concorso, i cui termini sono scaduti nelle settimane scorse, è realizzato in collaborazione con l’ufficio scolastico territoriale, la Regione, la Provincia, la Prefettura ed il Comune di Vicenza, ed ha il patrocinio, tra gli altri, del Padiglione Italia Expo Milano 2015.

Le borse di studio saranno suddivise tra scuole primarie (9 borse di studio da 750 euro), scuole secondarie di primo grado (9 borse di studio da 1.000 euro), scuole secondarie di secondo grado e centri di formazione professionale (9 borse di studio da 1500 euro). Saranno inoltre istituiti tre premi speciali del valore di 5000 euro ciascuno, destinati rispettivamente alla scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo e centri di formazione professionale, che si aggiudicheranno il maggior numero di borse di studio. La classe dello studente, o del gruppo, il cui lavoro sarà giudicato quello con la più alta capacità di fornire una risposata concreta al problema del nutrimento del Pianeta, si aggiudicherà una visita al Padiglione Italia Expo 2015

A scegliere gli elaborati vincitori sarà una giuria composta da: Matteo Marzotto, presidente dell’associazione Progetto Marzotto e ambassador di Expo Milano 2015; Patrizia Galeazzo, responsabile del progetto scuola del Padiglione Italia all’Expo; Ario Gervasutti, direttore del Giornale di Vicenza; Domenico Martino, provveditore dell’Ufficio scolastico territoriale di Vicenza; Riccardo Pozzoli, presidente della Centrale del Latte di Vicenza; Eugenio Soldà, prefetto di Vicenza; Achille Variati, presidente della Provincia di Vicenza; Filippo Zanetti, assessore alla semplificazione e innovazione del Comune di Vicenza; Francesca Zanuso, professore di filosofia del diritto alla facoltà di giurisprudenza di Verona.

I vincitori saranno premiati, da Matteo Marzotto, lunedì 28 settembre al Teatro Olimpico di Vicenza. 
I loro lavori saranno invece raccolti in un volume della collana editoriale dedicata al concorso, edita dall’associazione Progetto Marzotto, com’è già stato per i migliori progetti degli anni precedenti. Un racconto digitale costituito dagli elaborati dei partecipanti al concorso verrà inoltre proiettato il 4 ottobre, al Palazzo Italia, all’interno di Expo Milano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button