Sport

Europei di basket femminile, trionfo Serbia, tonfo Italia

Dopo quasi tre settimane di scontri ad alta intensità, il 35° campionato europeo di basket femminile, giocato in Romania e Ungheria dall’11 al 28 giugno, ha visto salire sul gradino più alto del podio la nazionale serba. Le ragazze di Marina Maljkovic, infatti, hanno avuto la meglio sulla più titolata Francia e si sono imposte con il punteggio di 76-68 nella finale di Budapest. Il terzo posto è andato alla Spagna che, sconfitta dalle transalpine per 58-63, si è consolata con la medaglia di bronzo, grazie al +16, 58-74 rifilato alla Bielorussia.

In questo EuroBasket Women 2015, il cammino dell’Italia si è concluso molto presto, nonostante le ottime prestazioni delle quattro atlete di Schio presenti (Sottana, Gatti, Masciadri e Ress), che in diverse occasioni sono andate in doppia cifra. Le azzurre sono state eliminate già nella prima fase. Il loro quarto posto nel girone B è stato il frutto di una sola vittoria e di tre sconfitte e, nella classifica generale dei venti paesi partecipanti, ha fatto sì che l’Italia si collocasse in quattordicesima posizione.

L’esordio delle ragazze di Ricchini, contro la Bielorussia, è stato sfortunato, perché la sconfitta (76-85) è maturata soltanto all’overtime. Dopo la seconda battuta d’arresto, contro la Grecia (51-46), il destino delle nostre ragazze sembrava già segnato, ma il successo sulla Polonia, per 66-55, ha mantenuto vive le speranze di passare il turno. Nell’ultima partita all’Arena Antonio Alexe di Oradea, in Romania, è stata la Turchia a decretare il rientro anticipato delle atlete in patria, in virtù del 50-44 dopo quaranta minuti di gioco.

Più positivo, invece, è stato il percorso della Francia dell’arancione Isabelle Yacoubou, arrivata seconda. La corazzata francese ha concluso la prima fase con quattro vittorie su quattro incontri, ed ha subito una sola sconfitta, nel secondo turno, contro la Turchia. Poi ha superato prima la Russia e poi le furie rosse spagnole, ma ha ceduto la medaglia d’oro alla Serbia, per la quale questa è stata la prima finale europea della sua storia.

Per quanto riguarda il campionato italiano, pare che, per problemi economici, l’iscrizione al prossimo torneo di serie A1 del Cus Cagliari sia seriamente a rischio. In casa Famila Schio, alle partenze di Sliskovic e di Spreafico si è aggiunta, a sorpresa, quella di Honti, ma si registrano anche nuovi importanti arrivi. Nella stagione 2015-2016, infatti, Martina Bestagno vestirà la casacca arancione e sembra che la trattativa per portare in Veneto Ashley Walker si possa concludere in maniera positiva.

Ilaria Martini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button