Bassano, niente da fare. E’ 0-0 ed in serie B va il Como

Niente da fare per il Bassano che nella partita finale dei play off vede sfumare i suoi sogni di giocare in serie B. Sarebbe stata per altro la prima volta nella sua storia, e comunque il fatto non essere riuscita ad aver la meglio sul Como non toglie nulla alla straordinaria stagione che la squadra ha regalato ai suoi tifosi ed a tutti i bassanesi. Allo Stadio Mercante quest’oggi i veneti hanno pareggiato 0-0 con i lariani. Si trattava della partita di ritorno, una finale su due turni fra le due squadre che avevano certo più meritato di aggiungersi al Novara nella salita alla categoria superiore. Dato che a Como i padroni di casa avevano vinto per due a zero, sono loro oggi a festeggiare…

Bassano però abbraccia lo stesso, questa sera, i suoi ragazzi, facendo loro festa in città e ringraziandoli per essere comunque arrivati così in alto. E lo ha fatta che questo pomeriggio allo stadio, nonostante il meteo proibitivo, con una pioggia insistente che certo non ha facilitato le cose. Ben tremila persone hanno preso posto sulle gradinate per incitare i loro beniamini. Il Como comunque sale di categoria con pieno merito, dato che anche oggi ha forse sempre tenuto in mano il pallino, conducendo le danze in campo e costruendo tante occasioni da goal, soprattutto nel primo tempo, come quelle che hanno avuto Ganz, Le Noci e Giosa.

Nella ripresa si è svegliato un po’ anche il Bassano, che nella prima frazione di gioco era parso invece opaco e poco costruttivo. La partita sembrava però stregata, il pallone non voleva saperene di entrare in rete e riaprire le speranze. Ci si mette di mezzo anche il palo, che nega la gioia del goal a Nolè, quando per altro mancano solo una ventina di minuti al fischio finale. E’ questo comunque il momento migliore dei veneti, che attaccano con insistenza, ma anche questa fase propulsiva si esaurisce e nel finale il Como torna ad rendersi pericoloso. Il risultato non cambia, Como fa festa e il Bassano giocherà anche la prossima stagione in Lega Pro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *