Sport

Auto d’epoca, torna “Le Mitiche Sport a Bassano”

Torna, nei prossimi giorni, una manifestazione motoristica molto amata nel nostro territorio: “Le mitiche sport a Bassano”. Sarà tra l’altro una edizione di prestigio, quella del  2015: circa 90 autovetture Barchetta (tutte Sport Competizione, costruite fino al 1959) e 28 le marche automobilistiche rappresentate e partecipanti, da dodici nazioni del mondo. L’appuntamento con la manifestazione, che dal punto di vista agonistico si concretizza nel Trofeo di regolarità Danilo e Renato Calmonte ed è organizzata dal Circolo veneto automoto d’epoca Giannino Marzotto, è dal 18 al 21 giugno 2015. Come sempre, il cuore dell‟evento sarà il territorio di Bassano del Grappa. Il raduno dei partecipanti è fissato per il 18 giugno a Ca’ Cornaro, a Romano d‟Ezzelino, per le verifiche tecnico sportive.

mitiche-zz2Ca’ Cornaro farà anche da vetrina alla partenza delle vetture, a partire dalle 13,30 di venerdì 19 giugno, per un percorso che toccherà i più bei passi delle Alpi e che si concluderà il 21 giugno alle  con l‟arrivo in Piazza Libertà, a Bassano, e il successivo trasferimento a Marostica per le premiazioni al Castello Superiore.

“Inizia una nuova grande edizione delle Mitiche – ha commentato il presidente del Circolo veneto automoto d‟epoca Giannino Marzotto, Stefano Chiminelli – segnata da numeri record e da un percorso che descrivere di grande fascino è riduttivo. Queste auto che hanno fatto la storia giungono da ogni parte del mondo per percorrere strade mitiche e per incontrare la gente. Sarà una grande festa per gli occhi di chi assisterà a questa passerella storica. Per questo ringrazio tutte le persone del nostro team, gli enti pubblici e privati che ci supportano, come il Comune di Bassano del Grappa, e le varie realtà che ci danno l’appoggio logistico ed organizzativo nelle diverse tappe”.

mitiche-zzz1Come dicevamo, saranno 28 le marche automobilistiche rappresentate, e la Bentley farà la parte del leone. La casa inglese schiera infatti 13 vetture, tutte anteguerra, dalle 4.5 Litre Blower sino alla gigantesca 8 Litre Open Tourer del 1931. A partire con il numero 1 sarà la rarissima Alfa Romeo RL Targa Florio del 1924, una delle sole quattro costruite e che giunse seconda assoluta alla Targa Florio di quell’anno, pilotata da Giulio Masetti. Cinque le Maserati presenti, capitanate da una 300 S del 1955, unanimemente ritenuta la più bella “barchetta” mai costruita. Ben otto le Jaguar partecipanti, tra cui va segnalata la Biondetti Special costruita nel 1950 dal forte pilota toscano che la condusse nelle Mille Miglia dal 1951 al 1953. Tre le C Type, tra cui quella che partecipò alla Mille Miglia del 1953, ma sarà presente anche la D Type del 1955 del presidente del Royal Automobil Club inglese Ben Cussons.

E ovviamente non possono mancare le Ferrari. Da segnalare la 340 MM del 1953, che giunse terza con Hawthorn al Gran premio di Montecarlo del 1953, la 625 TF costruita in soli due esemplari nel 1953 e portata alle Mitiche da Juan Quintano, da oltre 40 anni storico importatore di Ferrari in Spagna, e la Ferrari 750 Monza del 1955 appartenuta al marchese Alfonso de Portago, morto assieme al copilota Nelson nel tragico incidente avvenuto durante la Mille Miglia del 1957 a Cavriana, vicino a Mantova, dove perirono 11 persone. Questo tremendo incidente decretò la fine non solo della Mille Miglia, ma di tutte le corse su strada del mondo.

Per quanto riguarda invece il percorso, la prima tappa affronterà il Passo Manghen, transiterà per Cavalese e il Passo Lavazè, per giungere a Bolzano verso le 17, dove le auto e i piloti sosteranno per la notte. Il giorno dopo le Mitiche affronteranno un vero e proprio tour de force: in successione Passo Mendola, Passo delle Palade, Merano, il mitico Stelvio (una prima assoluta per la manifestazione), il più alto valico automobilistico italiano ed il secondo in Europa a quota 2758 metri, Bormio, il Passo Gavia, Ponte di Legno e il Passo Tonale. L‟arrivo della seconda tappa sarà a Trento verso le 17,30. Gran finale il 21 giugno. Da Trento le vetture saliranno al Passo Vezzena, saranno protagoniste di una passerella ad Asiago e dall‟altopiano scenderanno prima a Bassano e poi a Marostica. Un percorso quindi di grande fascino, che toccherà per altro molti luoghi legati ai tragici fatti della Grande Guerra, di cui quest‟anno ricorre il centenario. Ma per calarsi nell‟atmosfera delle Mitiche Sport 2015, a questo indirizzo è disponibile il teaser che annuncia questa nuova edizione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button