Breaking News

Al Teatro Olimpico è di scena TEDx Vicenza

Sabato 27 giugno sarà la giornata di TEDx Vicenza, evento nato negli Stati Uniti per far incontrare le menti e le idee più innovative del pensiero globale. L’appuntamento di Vicenza sarà celebrato  al Teatro Olimpico, sul tema “Planting the seeds”. Gettare i semi dunque, dunque, attraverso le idee, le intuizioni e le visioni, nei campi della tecnologia, dell’architettura, dell’alimentazione, della medicina, e nelle questioni ambientali e sociali. Queste le tematiche, e coloro che le svilupperanno potranno essere ascoltati anche da chi non sarà riuscito a prender posto all’Olimpico dato che i biglietti di ingresso sono già esauriti. All’esterno di Palazzo Chiericati verrà infatti installato un maxischermo per dare a tutti l’opportunità di assistere agli interventi.

Inoltre, anche i siti web tedxvicenza.comopenskylive.it trasmetteranno in diretta la quindicina di speaker che si avvicenderanno sul palco del Teatro Olimpico. Ricordiamo infine che Open Sky Live è la tecnologia che permette di trasmettere immagini in alta definizione, attraverso una piattaforma satellitare, in streaming via Ip, da qualsiasi luogo. Si tratta di un servizio creato e sviiluppato da Open Sky, società con sede a Vicenza, che fornisce servizi via satellite per i privati e per il business.

Tra gli altri che partecipano a TEDx c’è anche Confartigianato Vicenza, che sarà presente anche in alcuni momenti collaterali alla manifestazione. Sempre nel loggiato di Palazzo Chiericati, oltre al maxischermo, verrà allestita un’esposizione di progetti realizzati da artigiani digitali, tra quali i Vicenza Thunders, che hanno sviluppato un drone per l’agricoltura e una stampante 3D ad altissima definizione che utilizza la stereolitografia a resina, e Xuni, azienda di soluzioni Ict basate sull’internet delle cose e l’open hardware. Sarà presente anche il giovane digital champion vicentino Cesare Cacitti, che a soli 14 anni ha sviluppato da solo una stampante 3D a filamento. 
Inoltre, nel giardino del Teatro Olimpico sarà esposta Reborn, la vettura Panda trasformata da veicolo a benzina in auto elettrica, frutto di un lungo lavoro delle categorie meccanici ed elettromeccanici di Confartigianato Vicenza e Treviso.

Nel pomeriggio, nell’incubatore di start up Primo Miglio, in contrà Burci, il Gruppo Ict 100100 di Confartigianato Vicenza organizzerà, per la prima volta in città, un Coderdojo dedicato ai giovanissimi, ovvero una “palestra di programmazione informatica” per far sperimentare ai ragazzi i nuovi linguaggi tecnologici, rendendoli protagonisti.  Nato anch’esso, come i TEDx, in forma volontaristica, il movimento Coderdojo si organizza in tutto il mondo con eventi territoriali che realizzano club gratuiti per avvicinare la popolazione dai 10 ai 14 anni al mondo della programmazione informatica. Dopo il successo nella prima edizione alla scuola media Roncalli di Rosà, Confartigianato ha deciso di replicarla a Vicenza.

Anche in questo caso, l’obiettivo è stato quello di avvicinare al “coding” i ragazzi delle medie e di affiancarli nella strada della digitalizzazione. Ovvero in quello che è uno dei punti base del documento per la Buona Scuola, secondo cui il digitale “è una rivoluzione della conoscenza che va ben oltre la tecnologia, e tocca il modo in cui il sapere si crea, si alimenta e si diffonde, imponendo una riflessione profonda sui modi, gli strumenti e le fonti che i nostri giovani utilizzano per imparare, per informarsi, per lavorare. Se il secolo scorso è stato quello dell’alfabetizzazione di massa, il nostro è il secolo dell’alfabetizzazione digitale: la scuola ha il dovere di stimolare i ragazzi a capire il digitale oltre la superficie. A non limitarsi ad essere consumatori di digitale”.  E così, dalle 15.30 alle 18 di sabato, i ragazzi impareranno a programmare dei divertenti videogame utilizzando Scratch, il software per l’apprendimento sviluppato dal Mit di Boston. Genitori e accompagnatori avranno la possibilità di assistere al laboratorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *