Sport

A Bassano arriva il Como ed il palio c’è la serie B

C’è molta attesa a Bassano per la partita di domenica pomeriggio, allo Stadio Mercante, che deciderà quale squadra tra la locale Bassano Virtus ed il Como salirà in serie B. Per i giocatori giallorossi insomma è un po’ la partita della vita, quella che potrebbe portarli nel calcio che conta, e nella quale sono chiamati ad una vera impresa, quella cioè di ribaltare lo 0-2 dell’incontro di andata a Como. Difficile azzardare un pronostico, perchè è una di quelle partite in cui tutto può succedere, specialmente se si considera la straordinaria cavalcata della squadra bassanese durante tutta la stagione di Lega Pro, un campionato che l’ha vista sempre protagonista e che non ha vinto, ottenendo la promozione diretta, davvero per un soffio.

E’ vero che i lariani partono da una situazione di vantaggio, ma farebbero un errore gravissimo se sottovalutassero gli avversari, che a conti fatti durante il campionato hanno conquistato più punti, vinto entrambi gli scontri diretti, e per di più ritrovano domenica il loro bomber Pietribiasi, che era invece assente per squalifica o nella partita di andata della settimana scorsa.

Per Bassano del Grappa, quanto la squadra ha fatto fino ad ora, è comunque già una vittoria, tanto che la città ha organizzato un festeggiamento che si farà comunque vadano le cose. La partita di domenica infatti inizierà alle 16, e dalle 19 in poi in piazza Garibaldi, comunque sarà andata, ci saranno tutti a far festa: i fedelissimi, l’amministrazione comunale, il presidente e i dirigenti della squadra e gli esercenti del centro storico.

“Accoglieremo – scrive il Comune di Bassano, avvisando dell’evento – tutti coloro che vorranno unirsi nel saluto ad una squadra che è riuscita ad emozionare una intera città. Dopo le 20 arriveranno anche i giocatori che per tutto l’anno hanno riempito lo Stadio Mercante con le loro prodezze agonistiche, e su un maxi schermo scorreranno le immagini delle azioni più spettacolari del campionato. Saranno allestiti alcuni chioschi per permettere a tutti di partecipare al maxi brindisi collettivo”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button