Senza categoria

Vicenza e provincia cronaca

Arzignano, rapina una pasticceria. Arrestato –

Arrivato ad Arzignano per fare visita ad alcuni parenti, forse si annoiava, così ha pensato di rapinare una pasticceria. Ieri, verso le 18, Jeremic Milan, serbo di trentacinque anni, si è presentato ubriaco e armato di un collo di bottiglia nel locale Al Duomo, in corso Mazzini. L’uomo si è rivolto alla commessa, una 24enne, in inglese e le ha detto “money, money”, ma la giovane nonostante fosse sola ha reagito. Il serbo, che non si aspettava la reazione, ha ferito la ragazza all’avambraccio e poi è scappato. L’allarme al 112 è scattato immediatamente e i carabinieri hanno rintracciato Milan poco distante mentre cercava di nascondersi tra le auto parcheggiate in via Dal Molin. Per lui si sono aperte le porte del carcere.

Montecchio, tre individui in manette per aver rapinato un uomo

Dovranno rispondere dell’accusa di rapina i tre dominicani arrestati dai carabinieri di Montecchio Maggiore. Si tratta di Sanchez Willbeen Lantigua, 28 anni di Isola Vicentina e cittadino italiano, Yan Carlos Rosario, 21 anni, residente a Musile, in provincia di Treviso e Julio Cesar Batista, 29enne di Vicenza. I tre sono stati fermati alle 2.20, in via Lombardia, a Montecchio, subito dopo aver commesso la rapina. Mentre erano in un locale, un po’ alticci, i tre hanno visto che un uomo aveva vinto 100 euro alle slot machine. La somma era invitante così mentre il vincitore stava tornando a casa è stato avvicinato dal trio ed è stato aggredito con calci e pugni. I malviventi hanno rubato il portafogli ma l’uomo è riuscito a divincolarsi e scappare col cellulare col quale ha chiamato i carabinieri. Poco dopo una pattuglia è arrivata sul posto e ha visto che il terzetto stava armeggiando sul blocco di accensione di un’auto per scappare. I militari dell’Arma li hanno bloccati e arrestati.

Grisignano, 80enne denunciato per violazione della legge sulle armi

In casa aveva armi mai denunciate o detenute illegalmente e si è visto sequestrare dai carabunieri pistole e fucili. Un 80enne di Grisignano di Zocco è stato denunciato per detenzione abusiva di armi e mancata reiterazione della relativa denuncia. I militari, durante un controllo, hanno rinvenuto nell’abitazione dell’anziano cinque pistole e un fucile per le quali non era stato comunicato la variazione del luogo di detenzione che risultava essere in un’altra provincia. I carabinieri inoltre hanno rinvenuto due pistole per e quali l’80enne non aveva mai denunciato la detenzione. In seguito, a causa delle condizioni psicofisiche instabili dell’anziano, i carabinieri di camisano Vicentino hanno ritirato 11 fucili e 5 pistole detenuti regolarmente.

Thiene, furto e danneggiamento

Hanno imbrattato e danneggiato la sala vicina alla stazione dei treni di Thiene e sono riusciti a dileguarsi prima che qualcuno potesse vederli. Ad accorgersi di quanto successo sono stati i carabinieri, ieri mattina, durante un sopralluogo in piazza Matteotti. La banda, nel corso della notte, ha scassinato una finestra del locale “Osteria del vigliacco” e ha portato via parecchie bottiglie di superalcolici. Poi è passata nella stanza vicina dove hanno compiuto i danneggiamenti. I danni, ancora da quantificare, sono coperti da assicurazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button