lunedì , 25 Ottobre 2021

Un atlante per conoscere le farfalle del Veneto

Sarà il volo delle farfalle a chiudere la rassegna “Incontriamoci al Museo“ che ha animato i venerdì di maggio del Museo naturalistico archeologico di Vicenza. Venerdì 29 maggio, alle 21, nei chiostri del Museo di contra’ S. Corona, in città, verrà infatti presentato il volume “Farfalle del Veneto – atlante distributivo”. Si tratta di un libro da sfogliare per ammirare la bellezza di un corredo fotografico di oltre trecento immagini, ma anche di un testo da studiare, grazie alla mole di informazioni che portano a conoscere non solo i nomi delle 170 specie segnalate come presenti nel Veneto, ma anche la loro ecologia, la loro distribuzione geografica e altitudinale, e il periodo più favorevole in cui possono essere osservate, facilitati da cartine e diagrammi di distribuzione.

Il lavoro è frutto di una ricerca iniziata 2009 e durata fino al 2013, alla quale hanno partecipato alcune decine di collaboratori, coordinati da Lucio Bonato, dell’Università di Padova, Marco Uliana, del Museo di storia naturale di Venezia, e Stefano Beretta, entomologo e collaboratore del Museo di Venezia. Con questa pubblicazione viene fissato un punto di riferimento per conoscere le farfalle presenti nel Veneto e i delicati ambienti che le ospitano, ambienti che rappresentano una ricchezza di biodiversità spesso a rischio di estinzione.

Da qui la necessità di difendere e tutelare i loro habitat troppo spesso minacciati da interventi ambientali poco attenti. Saranno gli stessi Beretta e Uliana ad illustrare le specie più rare e gli ambienti più a rischio, con particolare riferimento al territorio vicentino. La realizzazione del progetto di ricerca è stata sostenuta dal Museo di storia naturale di Venezia ed è stata patrocinata dalla Regione Veneto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità