Thiene e dintorni

Thiene, il centro storico si veste di fiori e sapori

Come da tradizione, nel secondo fine settimana di maggio, la città di Thiene sarà vivacizzata dalla decima edizione della manifestazione Thiene tra fiori e sapori e dal terzo Spaventapasseri festival, eventi organizzati dall’associazione di volontariato Amici di Thiene, in collaborazione con il Comune e il mandamento locale della Confcommercio. Sabato 9  maggio, dalle 15 al tramonto, e domenica 10, dalle 9.30 alle 19.30, passeggiando per le vie del centro, sarà possibile ammirare fiori e piante nella mostra mercato, fare acquisti a km zero da aziende produttrici e lasciarsi tentare dalle genialità floreali proposte dagli hobbisti.

Franco Benvegnù, direttore dell’Ascom di Thiene, sottolinea che “la festa è sentita, e quest’anno, come l’anno scorso, è stata creata una notevole aspettativa attorno all’evento, anche grazie alla decorazione delle rotonde di accesso alla città”. Già da qualche tempo, infatti, nelle aiuole davanti al municipio e in varie rotatorie del territorio comunale thienese, sono comparse installazioni fantasiose, quali l’uomo di latta, l’albero dei barattoli, le quattro stagioni, le pecore e il pastore. “Tutto questo, – evidenzia il vicesindaco Samperi -, è stato realizzato usando materiali di riciclo. Con dei rifiuti, quali bottiglie di plastica, lattine o sacchetti, sono state create opere d’arte”.

Giuseppe Restiglian, presidente dell’associazione Amici di Thiene, fa notare poi come il successo del festival degli spaventapasseri, che definisce una scelta innovativa nell’antico, sia “testimoniato anche dalla compartecipazione delle scuole della città e di altri paesi, che si metteranno in gioco esponendo le loro creazioni. Proprio ai bambini – sottolinea Restiglian – è rivolta la nostra attenzione,  a cominciare da quelli della Città della Speranza, fondazione con la quale collaboriamo”.

Nello specifico, ai più piccoli saranno dedicati i Laboratori CreAttivi… in Corso, progettati con l’intento di far sperimentare loro la creatività lavorando per costruire lo spaventapasseri, ed esercitando la manualità con creta, legno, origami, pannolenci, ricamo. “Ma un pensiero – continua Restiglian – va anche a chi soffre. In questo particolare momento, abbiamo pensato di utilizzare parte della nostra attività per fare qualcosa a favore dei bambini del Nepal. Cercheremo l’associazione più direttamente coinvolta, e coopereremo per dare una mano alla popolazione in difficoltà”.

Comunque, fiori, sapori e spaventapasseri non saranno i soli protagonisti di questo weekend thienese. Nelle piazze Chilesotti e Ferrarin, infatti, sabato sera, dalle 19 alle 23, tutti coloro che vorranno rivivere musiche, ricordi, emozioni e modo di vestire degli anni ’60 e ’70, sono invitati alla festa I figli dei fiori, preparata assieme all’associazione Valorizziamo Thiene. Una novità del 2015, poi, è rappresentata dal raduno delle biciclette in fiore. Gli amatori che prenderanno parte alla sfilata di sabato pomeriggio, in sella a biciclette addobbate per l’occasione, riceveranno un diploma di partecipazione. Per ultimo, non mancheranno spettacoli, danze, giochi della tradizione e passeggiate a cavallo.

Ilaria Martini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button