sabato , 19 Giugno 2021

Marostica porta ad Orvieto la sua Partita a Scacchi

Una Partita a Scacchi diversa dal solito per la città di Marostica, nelle prossime settimane. Sarà sempre una partita a personaggi viventi ma andrà in scena ad Orvieto, il 13 giugno, per altro inserita in un porgramma che prevede tre giorni, dal 12 al 14, ricchi di eventi dedicati alla tradizione ed anche alle eccellenze enogastronomiche. La manifestazione è “Orvieto 2015: Miracolo di Bellezza“, ideata e diretta da Maurizio Panici, che fra l’altro è anche il regista della Partita a Scacchi di Marostica.

Marostica e Orvieto si incontreranno sulla scacchiera dunque, facendo rivivere antiche suggestioni, suoni e sapori immersi in scenari mistici, unendo il sacro ed il profano. Due antiche città ricche di di arte e cultura, collegate dalla storica Via Teutonica attraversata in antichità dai pellegrini per raggiungere la città di Roma dalla Germania.  In occasione dell’Expo universale di Milano dedicata al cibo, Orvieto e Marostica si incontrano anche per rendere omaggio all’antica arte del banchetto, con una serata speciale dedicata proprio al rituale del convivio, quella di venerdì 12 giugno. Oltre al  tipico banchetto medievale, verranno proposti approfondimenti sul cibo, spettacoli musicali, giocolieri e acrobati.

Il giorno dopo, come dicevamo, la rievocazione di una Partita a Scacchi a personaggi viventi tra le città di Marostica e Orvieto, ispirata alla celebre Partita Storica a Scacchi di Marostica, condotta dal giullare Gianluca Foresi e con la partecipazione degli sbandieratori dei Borghi, dei Sestieri fiorentini e del Corteo storico di Orvieto. All’interno del Palazzo del Gusto, nell’ex convento di San Giovanni, saranno allestiti stand di prodotti enogastronomici tipici delle due città.

“Si tratta di una bella occasione per far conoscere lo spettacolo della Partita a Scacchi – ha commentato la presidente dell’associazione Pro Marostica, Cinzia Battistello, – e per promuovere il nostro territorio in un contesto molto qualificato, ricco di storia e arte. Il rapporto fra le due città, vicine per passato e tradizioni, grazie all’opera del regista Maurizio Panici, si è consolidato nel tempo nella condivisione degli stessi ideali di valorizzazione del patrimonio culturale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità